Giovedì d'essai

 

 

Rassegna AUTUNNO 2004

 

Settembre - Dicembre

 
 

 Il Film Della Settimana

 

Dopo Mezzanotte

di Alberto Crespi

(L'Unità)

a cura di Lucia Marino

 

Vota il Film !

Come Votare e Vincere

 

 La recensione di

Davide Ferrario doveva risalire in sella dopo l’esito, quanto meno, controverso di "Guardami". L'ha fatto giocando in casa, ma l'ha fatto con classe. La "casa" è la Mole Antonelliana: non solo perché il bergamasco Ferrario da qualche tempo vive e lavora a Torino, ma anche perché il monumento/simbolo della città piemontese è la sede del Museo del Cinema (il cui direttore, nonché ex direttore di Venezia, Alberto Barbera compare nel film nei panni di se stesso). Ferrario è uno dei rarissimi registi italiani che ha cominciato come critico (altri sono Maurizio Ponzi e il nostro vecchio amico David Grieco, autore di Evilenko): "Dopo Mezzanotte" è il suo omaggio al cinema, e alla memoria del cinema, che non vive solo negli occhi degli spettatori ma anche nel duro lavoro di chi la conserva.

 

Nel film, Giorgio Pasotti (viso "mucciniano" e corpo hongkonghese: è un vero campione di arti marziali, oltre che un attore) è il custode del Museo, che ogni notte, di nascosto dalla città e dal mondo, fa rivivere i reperti e i film conservati trasformando la Mole nel set segreto della sua fantasia. Francesca Inaudi è la ragazza che gli piomba fra capo e collo, rifugiandosi nella Mole dopo essere fuggita - in modo, diciamo così, rocambolesco - dal fast-food in cui lavora. Fabio Troiano è il fidanzato di lei, un dongiovanni rubagalline (anzi, rubaautomobili) che inutilmente cerca di rintracciarla. In realtà la fanciulla, visto il Museo e visto Pasotti, si innamora di entrambi. La loro è una love-story tenerissima e quasi senza parole, visto che il custode - un po' per solitudine un po' per scelta - non proferisce quasi verbo: la corteggia con i gesti, imitando il suo mito Buster Keaton, memore forse di come lo stesso Buster si ispirava ai divi del cinema per impalmare la sua bella in Sherlock Jr...

 

Avrete capito che "Dopo Mezzanotte" è un film esile e delizioso: Ferrario avrà sicuramente in serbo altre storie, più forti, per il futuro, ma questa è una storia d'amore in tutti i sensi: soprattutto, di amore per il cinema.

 

Vedi anche...

LA RECENSIONE DI MOVIE MANIAC   

 

 

DAI IL TUO VOTO AL FILM!!!

Vota e Vinci

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail:  

 ... e vota il film         

l'invio del voto comporta l'iscrizione alla mailing list del Cinema

non voglio essere inserito nella mailing list (il voto verrà annullato)

Film in programmazione

 

Giovedi 14 Ottobre 2004

 

h 21,00

Regia Davide Ferrario
Anno

2004

Origine Italia
Genere Commedia
Durata 90 '

Personaggi

Interpreti

Martino

Giorgio Pasotti

Amanda Francesca Inaudi
Barbara Francesca Piccozza
Angelo Fabio  Troiano

 

 
Note & Premi