I Più Brutti

 

 

Il mio Commento alla serata della

"Notte degli Oscar" 2005

 

 

Vai alla pagina di Nomination e Vincitori

Vai ai "Contatori" delle Nomination e delle Statuette

27 Febbraio 2005

 

www.oscar.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Oscar 2005     

Commento alla Serata

I Vincitori  

La accesissima guerra, come previsto, è stata quella tra i due capolavori di Clint Eastwood e di Martin Scorsese, ovvero "Million Dollar Baby" e "The Aviator". Il film che ha vinto il maggior numero di Oscar è "The Aviator": premiati Cate Blanchette (miglior attrice non protagonista), Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo (rappresentanti ufficiali per l'Italia, premiati per le migliori scenografie), fotografia, costumi e montaggio. Oscar tecnici, quindi.

I premi principali, infatti, sono andati a finire nelle mani di Clint Eastwood e del suo coinvolgente e travolgente "Million Dollar Baby", premiato come Migliore Film dell'anno, ma anche per la migliore regia (Eastwood, che però si è lasciato sfuggire il premio come migliore attore) e per la migliore attrice (la bravissima, perfetta Hilary Swank, al bis dopo "Boys Don't Cry") e il miglior attore non protagonista (il grande Morgan Freeman, finalmente premiato).

A quota 2 Oscar si sono fermati gli ottimi "Ray" (su 6 nomination ha ottenuto i premi per il miglior sonoro, e, soprattutto, per il migliore attore protagonista, il perfetto Jamie Foxx che ha impersonato, anzi, si è tramutato in Ray Charles) e "Gli Incredibili" (ultimo film della Pixar-Disney, vincitore di 2 meritatissimi premi su 4 candidature: miglior film di animazione e effetti sonori).

Da segnalare i due premi alla sceneggiatura, due commedie: l'amaro "Se mi Lasci ti Cancello" (1 nomination, 1 Oscar per la miglior sceneggiatura originale!) e il goliardico "Sydeways - In viaggio con Jack" (miglior sceneggiatura non originale, però un solo premio per 5 candidature).

Inevitabile la vittoria, tra i migliori film non in lingua inglese, del toccante "Mare Dentro" con Javier Bardem.

Fa capolino anche il secondo episodio del mitico Spidey: il film di Sam Raimi ha vinto, su 3 candidature, 1 premio per i migliori effetti speciali. Viva "Spider-man 2"!

 

Le Sorprese 

Quest'anno nessuna particolare sorpresa o film outsider da segnalare: i premi sono andati ai film che più sono stati segnalati.

 

Gli Sconfitti 

Pur avendo ottenuto il maggior numero di premi (5 su 11 nomination), "The Aviator" deve incassare la più cocente delusione: si è lasciato scappare i premi più importanti, cioè quello per il migliore film, per la migliore regia (ormai Martin Scorsese si sarà abituato) e quello per il migliore attore protagonista (il grandioso Leonardo Di Caprio: peccato perchè a mio parere, nonostante la bravura di Jamie Foxx, Leo è stato decisamente superiore).

Rispetto al numero di nomination, è stato inferiore alle aspettative il numero di premi ottenuti da "Neverland - Un sogno per la vita" (7 nominations e ancora una volta Johnny Depp non ha portato a casa il premio come migliore attore) e da "Sideways" (un premio su 5 candidature, ma si sa che le commedie hanno vita dura presso i membri dell'Academy).

Tra i pluricandidati sono rimasti a secco il noiosissimo "Il Fantasma dell'Opera", il fenomeno globale dell'anno, cioè "La Passione di Cristo" (di Mel Gibson), "Il Segreto di Vera Drake" di Leigh, il "Polar Express" di Zemeckis, "Closer" (molto premiato, invece, ai Golden Globe) e il teso "Collateral" (Morgan Freeman ha privato Jamie Foxx di una seconda vittoria nella stessa serata).

 

Curiosità

Il premio per la carriera è andato al regista Sidney Lumet.

La Notte degli Oscar edizione 2005 è stata condotta da Chris Rock (ricordate "Arma Letale 4"?) ed è stata trasmessa dal Kodak Theatre di Los Angeles.

Per la seconda volta la cerimonia è stata trasmessa con 7 secondi di differita per consentire ai tecnici di effettuare eventuali censure al volo.

Vai alla pagina di Nomination e Vincitori

Vai ai "Contatori" delle Nomination e delle Statuette

 

 

Home;   Novità;   Giovedì d'essai;   Cinema in Tavola;   Classifiche;   Zio Oscar;   Incantevole Audrey