A Proposito di Shmidt

 

Voto

7,60

Genere

Drammatico

Nazionalità

USA

Anno

2002

Interpreti

Jack Nicholson, Hope Davis, Kathy Bates, Dermot Mulroney

Regia

Alexander Payne
"A Proposito di Schmidt" è un film che si regge tutto sulla bravura di un interprete eccezionale, Jack Nicholson (Golden Globe 2003 come migliore interprete maschile in un dramma). Attraverso la figura del pensionato Schmidt si sorride, si riflette e ci si commuove. E il miraggio di tanti lavoratori (andare finalmente in pensione) perde un po' dello smalto che ha sempre avuto, attraverso gli occhi di questo individuo un po' spregevole, che non trova più stimoli nella vita che sembra quasi condannato a dover condurre. Il film è, attraverso le espressioni facciali e i grugniti di Nicholson, sottilmente ironico e, allo stesso tempo, presenta risvolti più tragici. Sono stati molto bravi gli sceneggiatori (altro Golden Globe vinto) a mantenersi in bilico tra questi due estremi, dando vita ad un'opera molto particolare e strana, ma anche molto profonda e riflessiva, realizzata con ritmi lenti e che non ha la tendenza a stordire lo spettatore.  Molto azzeccati anche i personaggi di contorno a Jack, a partire dalla disinibita Kathy Bates, alla eccessivamente zuccherosa mogliettina di Shmidt, all'irriconoscibile Dermot Mulroney (ricordate "Copycat - Omicidi in Serie"?).
Ideale per... Precorrere problemi e difficoltà, frustrazioni ed angosce in cui si può imbattere un americano medio appena andato in pensione, un po' egoista, eccentrico e frustato (da un'esistenza non esaltante, da cui tenta in qualche modo, pur in età avanzata di riscattarsi).

e tu cosa ne pensi?    dt.moviemail@libero.it