Caterina va in Città

 

 

Voto

7,95

 

Genere

Commedia

Nazionalità

Italia

Anno

2003

Interpreti

Alice Teghil, Margherita Buy, Sergio Castellitto, Claudio Amendola

Regia

Paolo Virzì

Foza Caterina! Rimani così come sei!!!

Di fronte ad un ritratto tanto crudo, ma anche tanto veritiero, delle tipologie sociali presenti nelle nostre città, non si può che rimanere esterrefatti e tifare per la protagonista, perchè rimanga quella che è, semplice, simpatica, non viziata, evitando di costruirsi una vita priva di valori, ma anche di rovinarla con precoci tormenti esistenziali.

Caterina corre in ogni momento il rischio di venire "estremizzata" dalle compagne, sia da quelle che stravedono per la sinistra (un bel po' complessate e nevrotiche) sia da quelle apertamente schierata a destra (viziate ed insopportabili, dedite solo ai divertimenti, anche non sempre innocenti).

In più poi ci si mettono anche i genitori, interpretati dai bravissimi Castellitto e Buy (impagabile nel ruolo di mamma svampita), a rendergli difficile l'esistenza. E la piccola viene sbattuta qua e là come una zattera alla deriva.

Deliziosa commedia-drammatica, in cui i personaggi riescono a bucare lo schermo senza difficoltà, hanno uno spessore ben più rilevante di un foglio di carta, e vengono costruiti con la forza dei dialoghi ma anche con le ottime interpretazioni degli attori. Si fa riflettere lo spettatore senza annoiarlo.

Ideale per...

Inquietante ma sincero ritratto della gioventù che infesta le nostre città. E di una ragazzina che cerca di non naufragare in questo mare in tempesta ancorandosi alle poche flebili certezze cui può ancora aggrapparsi.