Elephant

 

 

Voto

7,85

 

Genere

Drammatico

Nazionalità

USA

Anno

2003

Interpreti

Eric Deunel, Alex Frost, Elias Mc Connel, John  Robinson

Regia

Gus Van Sant

Non è facile per me dare un giudizio a questo film.

Sicuramente il tema trattato e il modo di trattarlo sono scioccanti. Il regista decide di mantenere una freddezza da documentarista: tutto sembra succedere per caso, tutto è ripreso con la naturalezza di uno sguardo che non solo non vuole giudicare ma che si pone in modo tale da non influire minimamente sui rapporti tra i personaggi su ciò che avviene nella scuola già protagonista di "Bowling for Columbine" (documentario di Michael Moore sul massacro della scuola della cittadina che vinse l'Oscar 2002).

Anche il montaggio sembra essere quasi inesistente (e a causa di ciò in alcune parti di film ci sono paurosi momenti morti eccessivamente prolungati), la struttura ad incastro (sul tipo di quella di "21 Grammi" o "Memento" è ben congegnata, ma in alcuni punti necessiterebbe di un po' di "lubrificante".

Non c'è dubbio che si tratti di un buon film, forse più originale e sperimentale che perfettamente riuscito, con molte brillanti intuizioni, ma anche alcuni punti deboli.

E non c'è dubbio che il film risulti scioccante, raggelante, glaciale. Quello che non riesco a determinare è se questo avviene solo a causa delle vicende narrate o anche per merito del regista Van Sant, già molto apprezzato per le prove di "Belli e Dannati" e "Will Hunting, Genio Ribelle". Boh.

Ideale per...

Vedere con quanta indifferenza e quanta tranquillità i giovani d'oggi possono buttare via la vita propria e di tanti innocenti; così, come in uno stupido, maledetto videogioco in cui nemmeno "Per Elisa" può essere un'ancora di salvezza.