I Diari della Motocicletta

 

 

Voto

8,65

 

Genere

Commedia

Nazionalità

Argentina / Cile / Perù / USA

Anno

2004

Interpreti

Gael Garcìa Bernal, Rodrigo de la Serna

Regia

Walter Salles

Walter Salles, il regista del magnifico “Central do Brasil” continua a stupire, ad emozionare, a colpire al cuore con questa vicenda reale ispirata al diario che Ernesto Guevara tenne a partire dal 1952, quando dall'Argentina partì alla scoperta del Sud America.

Questa volta ci emoziona con una storia di formazione che è anche una storia di un’amicizia (“due strade che per un certo periodo corrono parallele”), una scanzonata e goliardica avventura on the road per le strade (i popoli, le usanze, le civiltà, …) dell’America del Sud, una cartolina dai magnifici paesaggi, ... .

Questo bellissimo “I Diari della Motocicletta” è affrontabile a molti livelli diversi di lettura e offre diversi spunti di riflessione. Meno politicizzato di quanto si possa preventivamente pensare, è anche un manifesto della gioia di vivere, di scoprire nuovi popoli; ma anche un inno al piacere del viaggiare, alle soddisfazioni che può dare solo l’avventura più pura.

Gli interpreti (che poi essenzialmente si riducono ai due protagonisti) sono straordinari: in particolare Gael Garcìa Bernal (memorabile la scena in cui ha un attacco violento di asma, come tante altre sintomo di una intensa interpretazione di quest'astro nascente della cinematografia mondiale).

All’apertura della stagione estiva, un piccolo film-gioiello che per incassi si sta rivelando un piccolo caso. Un’opera che vale ogni centesimo di quelli guadagnati e che, allo stesso tempo, ne meriterebbe anche molti di più.

Ideale per...

Per gli amanti dell’avventura e per chi ama i film fatti con il cuore e per il cuore (e la mente). Alla scoperta degli anni giovanili di Che Guevara.