Top Film della Stagione

          Novembre 2002         

Il Popolo Migratore

Scheda               

Regia

Jacques Perrin

Genere

Documentario

Anno

2002

Nazionalità

Francia / Germania / Italia / Spagna / Svizzera

Interpreti

Titolo Originale

Le Peuple Migrateur

Durata

1 h, 29'

Il Voto                                    

9,00 /  10

Il Plot

        Si segue la rotta delle migrazioni di numerose specie animali, portate a compiere migliaia di chilometri di distanza per trovare il cibo, oppure per nidificare e riprodursi. 

Secondo me…   

        Meraviglioso documentario che Perrin ha realizzato usando tutte le più moderne tecniche di ripresa: le riprese sono state fatte, oltre che da terra, da mongolfiere, barche, alianti,... Un lavoro paziente e meticoloso, una fatica di quattro anni che ci porta, seguendo le rotte delle migrazioni, a volare con "Il Popolo dei Migratori". 

        Essenziali i commenti parlati e le didascaliche scritte sovraimpresse: il vero spettacolo di questo documentario è la natura e l'autore lascia che le immagini parlino da se, ma è anche molto abile nel saperle fare parlare, nel selezionarle e renderle appetibili per un pubblico di inesperti come me. 

        Ci si lascia trasportare dal volo della cinepresa e, oltre a svariate specie di uccelli migratori (ma anche pinguini, eccetera) con i loro buffi modi di muoversi, i loro comportamenti, i loro habitat, si ammirano i bellissimi scenari naturali che fanno da sfondo alle migrazioni. E non solo questi: in una scena ricompaiono anche le maestose Twin Towers del World Trade Center che dominano lo skyline di New York; per fortuna queste sequenze non sono state tagliate come avrebbero fatto certamente gli americani (vedi "Spider-Man", "Vanilla Sky" e altri film). 

        Valorizzano questo giro del mondo meraviglioso la splendida fotografia e le eleganti ed azzeccatissime musiche che, affiancando suoni e rumori presi in diretta, si sposano perfettamente con lo scorrere delle splendide immagini.

        Un film interessante e ideale per un pubblico di tutte le età. Ma anche una valida lezione educativa sul grosso valore (un autentico tesoro) che è il nostro patrimonio naturalistico. Una ricchezza che dovremmo cercare di tutelare in ogni modo. Ideale anche per riflettere tristemente ogni volta che una petroliera si spezza nei nostri mari sterminando fauna e flora marina e non (quell'oca nel fango è un'immagine che dice più di tante parole, più di tante pagine di giornali). Da non perdere, meglio se al cinema!

                     Daniele T.

Visione del film 30/11/02

I Voti degli Altri

La nostra classifica

Ciak

Corriere della Sera

International Movie Data Base

Incassi (USA / Italia)

9,00 / 10

Bellissimo

  **** / 5

Molto Bello

   

Scrivete la vostra opinione e il vostro voto a: dt.moviemail@libero.it