Top Filmdella Stagione

 

 

A History of Violence

Vai al FORUM

Voto 7,85

 

la locandina

Genere

Drammatico

Titolo Originale

A History of Violence

Nazionalità

USA

Anno

2005

Durata

1 h, 36'
 

Regia

David Cronenberg

Interpreti

Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, Ashton Holmes

I critici sono impazziti per questa nuova prodezza di David Cronenberg, interpretata da due attori straordinari: la bella (oltre che brava) Maria Bello e l'ex Aragorn (de "Il Signore degli Anelli") Viggo Mortensen. Film a mio parere piuttosto bello ma non travolgente.

Un tranquillo uomo vive in un paese della provincia americana altrettanto tranquillo, quando un giorno gli fanno visita due spietati rapinatori-assassini che hanno già precedentemente massacrato altre vittime innocenti. La reazione dell'uomo è esemplare e i media ne fanno un eroe. Sulle sue tracce, però, si mettono dei loschi individui, che dicono di conoscerlo da molto tempo e che hanno tutta l'intenzione di voler regolare dei conti in sospeso...

La storia è molto particolare: è tratta da un romanzo a fumetti di John Wagner e Vince Locke, ma (come evidenziato da Ciak) il regista sa imboccare una propria strada. Cronenberg non si trattiene nè davanti alle scene di sesso (ultra-bollenti) nè davanti a quelle di violenza (anche se ci risparmia il massacro iniziale, mostrandoci solo le conseguenze della spietatezza dei due criminali). Eppure si viene turbati più dalla storia che dai singoli episodi, come succede con i film fatti bene: non impressiona la singola scena, ma, nell'insieme, il messaggio che il film vuole trasmettere.

Qui si parla di un uomo la cui tranquillità (ri)trovata viene sconquassata da un momento all'altro ed in modo (forse) irreversibile. Riemergono numerosi fantasmi dal passato e il protagonista, per farli scomparire, deve tornare ad una condotta che ha fatto di tutto per abbandonare. Anni di sacrifici e tutta la buona volontà del mondo possono essere cancellati in pochi attimi. Alla faccia degli ottimisti messaggi di tante pellicole che esaltano la possibilità di rifarsi una vita.

Un altro affresco schietto e sincero delle tante contraddizioni e ombre che aleggiano sulla "tranquilla" vita della provincia Americana. E il finale fa riflettere parecchio sulla possibilità che certe profonde ferite si rimarginino e vengano cancellate, anche per persone che ti vogliono molto bene...

Ideale per...

Gli amanti dei film particolari, fuori dai canoni, che procedono stupendo gli spettatori senza grandi effetti ma basandosi solo sulla forza della storia narrata.

La scena topica

Il protagonista ha un incontro faccia a faccia con i loschi individui che lo assillano proprio davanti alla porta di casa... e fa di tutto perchè la pace familiare non venga disturbata.

 

COMMENTA VOTA LA CLASSIFICA
Manda i tuoi commenti al film (o alla recensione) all'indirizzo

posta@moviemaniac.it

i commenti verranno pubblicati al più presto (sarai avvisato via mail)

Il tuo indirizzo e-mail

 

Il tuo voto  

  Non voglio essere inserito nella mailing-list di Movie Maniac

Controlla la posizione del film nella classifica:

MM Parade

IL FORUM sul film