Top Filmdella Stagione

 

Home

 

Novità

Tutti i Film

Classifiche

Box Office

Cerca il film

data uscita film:

20-01-2007

pubblicazione scheda:

21-01-2007

 

Bobby

 Recensione di

Daniele Toninelli

Voto 8,00

Legenda Voti / Vota il Film

 

la locandina

Genere

Drammatico / Storico

Titolo Originale

Bobby

Nazionalità

USA

Anno

2006

Durata

1 h, 52'
 

Regia

Emilio Estevez

Interpreti

William H. Macy, Anthony Hopkins, Sharon Stone, Lindsay Lohan, Ashton Kutcher, Demi Moore, Christian Slater, Laurence Fishburne, Emilio Estevez, Martin Sheen, Elija Wood

Ecco un ottimo esempio di cinema impegnato, che costringe a riflettere sull'onda dei ricordi di una delle personalità più significative della politica americana, una figura che purtroppo è stata tragicamente fermata, cui è stato concesso troppo poco tempo.

E' il 1968 e negli Stati Uniti sono in corso le elezioni primarie. Tra i vari candidati si segnala Robert Kenney, da tutti chiamato Bobby, un senatore che porta avanti idee rivoluzionarie contro la guerra e l'odio, a favore dell'integrazione sociale di tutte le razze. Bobby sta per tenere un discorso ai suoi sostenitori, presso l'Hotel Ambassador. Il personale dell'albergo è in fibrillazione e un vortice di vicende differenti ruotano attorno all'evento: c'è la parrucchiera (Sharon Stone) tradita dal marito (William H. Macy), direttore dell'albergo; c'è uno degli inservienti (Freddy Rodriguez) che cerca di liberarsi per una partita di baseball; c'è una cantante alcolizzata (Demi Moore) e uno hippie (Ashton Kutcher) che vende droga a due ragazzi che dovrebbero occuparsi della campagna elettorale del senatore Bobby; ... C'è una pistola che squarcia la gioia per la imminente vittoria e che per un attimo infrange gli ideali che stavano facendo sognare agli americani un nuovo inizio.

"Bobby" è un ottimo documento storico che alterna alle immagini autentiche del vero Robert Kennedy ad una partecipazione corale di grandi attori che danno il massimo. Un film che sarebbe stato degno del recentemente scomparso Rober Altman ("Gosford Park", "Radio America") in cui le vicende di tanti personaggi si intrecciano tra di loro ruotando attorno all'evento principale: la corsa alla vittoria delle primarie del giovane e innovatore senatore Kennedy. Poco prima dell'epilogo forse si intravede qualche segno di stanchezza, ma la ricostruzione dell'attentato è ottima.

Estevez riesce a dare forma alle sue storie, riesce a dirigere un cast eccellente e riccamente assortito con sicurezza. Riesce a rendere il giusto tributo ad un messaggio (e ad un personaggio) che non ha mai perso la sua attualità. E le parole (ottima la scelta di non doppiare il discorso) commoventi e ancora attualissime del senatore Bobby Kennedy (pronunciate dopo l'uccisione di Martin Luther King) risuonano con il loro eco di tolleranza, pace, sensatezza, intelligenza, sensibilità nelle orecchie degli spettatori anche quando si è usciti dalla sala.

Ideale per...

Chi vuole imparare qualcosa da un messaggio universale la cui forza potrebbe rivelarsi uno stimolo anche per noi, per cercare di salvare e migliorare il mondo in cui viviamo.

La scena topica

Bobby finisce il discorso all'Ambassador e si a avvia all'uscita stringendo mani, tra i sorrisi dei suoi sostenitori, quando una pistola spunta tra la folla e lo sgomento si sparge tra i presenti.

 

COMMENTA VOTA LA CLASSIFICA
Manda i tuoi commenti al film (o alla recensione) all'indirizzo

posta@moviemaniac.it

i commenti verranno pubblicati al più presto (sarai avvisato via mail)

Il tuo indirizzo e-mail

 

Il tuo voto  

  Non voglio essere inserito nella mailing-list di Movie Maniac

Controlla la posizione del film nella classifica:

MM Parade

Il Sito del Film

www.bobby-the-movie.com

Novità

Tutti i Film

Classifiche

Box Office

Cerca il film