Top Film di Stagione

 

Agosto 2004

 

Scheda

Voto & Vota

Plot

La Recensione

Sito del Film

I Voti

Le Date

Commenta tu... I Visitatori di MM

 

Catwoman

Scheda               

Regia

Pitof

Genere

Fantastico

Anno

2004

Nazionalità

USA

Interpreti

Halle Berry, Sharon Stone, Benjamin Bratt

Titolo Originale

Catwoman

Durata

1 h, 44 '

 

Il Voto            

4,85 /  10

Dai il TUO voto al Film

inserisci il tuo indirizzo e-mail  

e... vota!

      

 

   non voglio essere inserito nella mailing-list

 

Controlla il voto medio del film...

o la Posizione del film nella "MM Parade"

 

ATTENZIONE! Se non vuoi anticipazioni sulla trama NON LEGGERE le parti SCRITTE IN BLU.

 

Il Plot

        Una giovane disegnatrice di bozzetti pubblicitari (Halle Berry) lavora per una grande azienda del campo dei cosmetici. La timida ed introversa ragazza, non volendo lasciarsi scappare la grande occasione di farsi notare dall'insopportabile capo, mentre si reca a consegnargli un bozzetto, scopre che la ditta presso cui lavora sta per lanciare un cosmetico altamente nocivo. Scoperta, la ragazza viene eliminata da due scagnozzi al servizio dei cattivi. Grazie all'"influenza" di un gatto proveniente dall'antico Egitto, la ragazza ritorna misteriosamente in vita, ma d'ora in poi il suo carattere e il suo modo di fare cambieranno drasticamente: prenderà il sopravvento il suo lato felino. La donna nuova vorrà, per prima cosa, vendicarsi dei propri assassini con il nome di Catwoman. Un poliziotto, di cui la ragazza è innamorata, si metterà sulle sue tracce, dato che Catwoman è sospettata di numerosi delitti e furti.

 

 

Secondo me…

     

        Ripensando al film, all'inizio avrei voluto dargli la sufficienza, pur non trovandolo eccezionale. Ma non riuscivo a spiegarmi il voto bassissimo (2,98 al 18/8/04) fatto registrare dall'International Movie Data Base. E' stata proprio questa valutazione a farmi riflettere a fondo e a spingermi ad analizzare ogni parte del film per cercare di capire il motivo per cui possa essere piaciuto tanto poco.

        Iniziamo dal lato tecnico. Gli effetti speciali sono grossolani, basti pensare ai "gatti digitali" che risultano tanto diversi da quelli ripresi invece dal vero, ma anche alla "Halle Barry digitale", cioè la ragazza che salta da un grattacielo all'altro che in alcune scene risulta tanto ridicola quanto l'Hulk di Ang Lee che saltava con un balzo da una collina all'altra del deserto.

        Il montaggio è eccessivamente frenetico. C'è una scena in cui Catwoman corre per la città in moto: sembrano tante immagini che cozzano tra di loro, non si riesce a seguire il filo logico di ciò che sta succedendo. Anche nei combattimenti il montaggio è veloce all'eccesso e rende il tutto confuso e spesso fastidioso.

        La regia, volendo essere originale e ipercinetica (qui sì che si può parlare di puro stile "videoclip") è in alcuni momenti intollerabile. Ci sono alcune panoramiche veloci tra i grattacieli della città che danno quasi il voltastomaco. Pitof (suo film d'esordio l'horror francese "Vidocq") usa la cinepresa proprio come Catwoman usa la frusta: a volte la muove forsennatamente senza motivo, a volte anche nei momenti sbagliati, in alcuni casi (quasi sempre) esagerando, forse per rendere la narrazione più dinamica; sta di fatto che molti movimenti panoramici e molte carrellate risultano insopportabili. Certe cose andrebbero fatte con criterio, e se si decide di usare una tecnica, sarebbe conveniente non arrivare ad ostentarla in ogni scena come fa qui il regista, ma bisognerebbe sapere "dosarla" per sottolineare determinati momenti. Invece Pitof, come un regista-veejay, decide di mettere un pezzo R&B e poi gira dei videclip in cui montaggio e movimenti di camera seguono la musica.

        Le interpreti? La cattiva Sharon Stone è credibile, anche se non completamente e solo fino a metà film (quando fa la moglie frustrata e trascurata), ma certe smorfie (soprattutto nella seconda parte) avrebbe potuto risparmiarsele. La interpretazione della Berry, invece, è a tratti ridicola (in particolare fa ridere il contrasto tra la compassata a timida impiegata e la aggressiva Catwoman che forse esagera un po' troppo con le moine, le mossette e le fusa). A proposito della protagonista, la storia d'amore con il poliziotto non si capisce cosa c'entri: tanto per mettere un po' di romanticismo e fare contente le donne? Il rapporto tra guardia e ladro (basta vedere quando il poliziotto scopre chi è in realtà Catwoman) non l'ho mai visto trattare in maniera tanto banale (avete presente, tanto per fare paragoni, il bellissimo "Prova a Prendermi" di Spielberg?). Restando agli interpreti, perchè mamma Fisher di "Six Feet Under" si è prestata a questo progetto?

        La sceneggiatura sembra solo abbozzata, mischia aspetti misterici (l'antico Egitto, gatti improbabili e Donne-gatto della storia altrettanto assurde,...) con altre scene che non stanno né in cielo né in terra (il tentativo di salvare il gatto sul cornicione, la giostra difettosa al luna park, ...). Anche nelle premesse, nello svolgimento, nella conclusione, alla fine risulta banale. Niente di nuovo sotto il sole: ci sono stati già un sacco di supereroi analoghi a cui "Catwoman" attinge a piene mani, tutti (a parte forse "Daredevil") migliori di lei. Gli autori, con un paio di frasettine, hanno cercato di rendere il personaggio complesso di dargli una "filosofia" ben definita, ma questo non basta a renderlo credibile, come, ad esempio, succedeva al Batman di Tim Burton o allo Spider-Man di Raimi.

        Riflettendo su questi aspetti, mi sono reso conto che in "Catwoman" nulla funziona. L'unico motivo per cui gli avrei dato la sufficienza è che, vedendo il film (e ciò potrebbe sembrare strano) non mi sono per nulla annoiato. Un film superficiale, come era superficiale la valutazione che gli stavo dando. Ma se anche voi volete guardare sotto la superficie, alla fine vi accorgereste che "Catwoman" non merita nemmeno un misero 5.

        

                                           Daniele T.

 

 

Il sito ufficiale del film

www.warnerbros.it

 

 

I Voti degli Altri

Movie Maniac Parade

Ciak

Corriere della Sera

International Movie Data Base

INCASSI

(USA / Italia)

4,85 / 10

Molto Brutto

  * / 5

Brutto

2,98 / 10

(19-08-04)

Bassi / Medi

 

 

Le Date

Uscita del Film

Visione del Film

Pubblicaz. Scheda

Ultimo Aggiornam.

27 - 08 - 2004

19 - 08 - 2004 Anteprima

20 - 08 - 2004

07 - 09 - 2004

 

 

Commenta tu...    

Manda il tuo commento

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail    

Inserisci il tuo nickname per la pubblicazione del commento  

Inserisci il tuo commento

  

  

   Seleziona l'opzione se non vuoi che il tuo indirizzo venga inserito nella mailing list di Movie Maniac

 

 

I Visitatori di Movie Maniac    

I commenti sono aggiornati ogni Domenica; quando il tuo commento verrà inserito sarai avvisato tramite mail.

Nickname Nickname Data data
Commento

Per pubblicare IL TUO COMMENTO in questo spazio clicca QUI e compila il form!

 

 

Nickname kassiova Data 05-09-2004
Commento Per quanto certe parti del film siano decisamente esagerate (il mutamento caratteriale di Passion Philips dopo l'incontro con la gatta Midnight e la trasformazione in CatWoman è fin troppo caricata) sono rimasta decisamente soddisfatta dell'opera. Halle Berry non è la solita bellona incapace, ma si adatta perfettamente al suo personaggio, che caratterizza in maniera convincente e appassionante; anche il doppiaggio italiano è molto buono. La storia non è assolutamente banale (ho apprezzato molto gli "approfondimenti" sulla storia dei gatti e delle passate CatWoman); la love story non è sdolcinata, molto diversa dalle solite dato che non ha un lieto fine, e nemmeno ostentata. Il mio giudizio finale è positivo, molto migliore di quello che darei a Spiderman, che ho trovato patetico e prevedibile, data anche l'incapacità dell'attrice protagonista e gli effeti speciali esagerati. Trovo che CatWoman sia un film da vedere.