Top Filmdella Stagione

 

 

Chicken Little - Amici per le penne

Vai al FORUM

Voto 7,35

 

la locandina

Genere

Animazione / Commedia

Titolo Originale

Chicken Little

Nazionalità

USA

Anno

2005

Durata

1 h, 17'
 

Regia

Mark Dindal

Personaggi

Chicken Little, Peppe Gallo, Pesce fuor d'acqua, Alba Papera, Aldo Cotechino

Dopo una serie di collaborazioni con i Pixar Animation Studios, la Disney ha deciso di produrre in proprio questo film ispirato ad una antica fiaba del '700 già utilizzata in precedenza dalla casa di Topolino nel 1943. "Chicken Little - Amici per le penne" è un buon prodotto, velocissimo e a tratti divertente. Non raggiunge, però, i vertici espressivi toccati dalla animazione digitale con film quali "Alla Ricerca di Nemo", "Gli Incredibili" o "Monsters & Co.". Nè il divertimento è sfrenato come in "L'Era Glaciale" o "Madagascar".

Chicken Little è un pulcino che viene messo alla berlina dall'intero paese (delle sue apparenti frottole non si fida più nessuno) per aver messo in allarme tutti per una presunta caduta di un pezzo di cielo, rivelatasi poi essere solo una ghianda. Il piccolo pulcino le prova tutte per recuperare la fiducia degli altri, a partire da quella del padre...

Il cartoon è pieno zeppo di citazioni, sia cinematografiche che musicali. Già dall'inizio, dove tra i vari modi di cominciare un film di animazione viene citato il magistrale incipit di "Il Re Leone" fino alla fine, con i titoli di coda che si aprono con la versione della allegra "Don't Go Breaking My Heart" di Elton John cantata dai protagonisti del film (e in Italia tradotta in "Sono pazzo di te"). Tutto il film è cosparso di citazioni, più o meno evidenti: "La Guerra dei Mondi" e tanti altri film, le canzoni di Donna Summer e tanti altri brani adatti alle varie sequenze. Ma già il fatto che ci sia il bisogno di sottolineare esplicitamente alcune di esse ("sembra di essere ne "La Guerra dei Mondi" ") fa capire che qualcosa nel gioco non funziona.

Concordo quindi con Marcello Garofalo che su Ciak di Novembre ha evidenziato come il film cerchi a tutti i costi di creare la gag per divertire il pubblico (anche se molte delle battute da un pubblico di bambini non vengono comprese, come dimostrano le reazioni dei pargoli di cui era piena la sala in cui ho visto il film). Si è puntato tutto su questi due fattori (citazioni e gag), a discapito della trama e della caratterizzazione dei personaggi. Come se i riferimenti cinefili, l'utilizzo di celebri brani musicali e qualche gag (anche riuscita) bastino per imbastire un film.

Ideale per...

Tutti i bambini: il messaggio è garantito dagli incrollabili valori familiari della Disney; il marchio di fabbrica è evidente. Gli adulti si divertiranno ad identificare tutte le citazioni e i brani riadattati.

La scena topica

Chicken Little per entrare da una finestra che si trova al secondo piano fa uso di una bottiglia di una bibita gassata.

 

COMMENTA VOTA LA CLASSIFICA
Manda i tuoi commenti al film (o alla recensione) all'indirizzo

posta@moviemaniac.it

i commenti verranno pubblicati al più presto (sarai avvisato via mail)

Il tuo indirizzo e-mail

 

Il tuo voto  

  Non voglio essere inserito nella mailing-list di Movie Maniac

Controlla la posizione del film nella classifica:

MM Parade

IL FORUM sul film

Vedi anche la

Scheda di Pierre