Top Film

 

Piergiorgio Ravasio

 

Torna all'INDICE DI TUTTI I FILM

VOTA  il film COMMENTA  il film

 

Constantine

Scheda               

Regia

Francis Lawrence

Genere

Fantastico

Anno

2005

Nazionalità

USA

Interpreti

Keanu Reeves, Rachel Weisz, Shia LeBeouf

Titolo Originale

Constantine

Durata

2 h, 02 '

 

Il Voto            

di Piergiorgio Ravasio

6,00 /  10

Dai il TUO voto al Film

inserisci il tuo indirizzo e-mail  

e... vota!

      

 

   non voglio essere inserito nella mailing-list

 

Controlla la Posizione del film nella "MM Parade"

 

La Storia / L'Opinione

di Piergiorgio Ravasio

        "Gli angeli stanno in paradiso e i demoni giù all'inferno: questa è la politica della distensione tra le due superpotenze. L'importante è non violare questo equilibrio". Questo, in due parole, il messaggio di questa ultima impresa cinematografica del divo (o divino) "Eletto Neo" John Constantine.

 

        Ispirato al fumetto Hellblazer, il nuovo "Matrix" impersona un povero sfortunato suicida, morto tale in forza di un'esistenza tormentata da incessanti visioni di angeli e demoni, normalmente confusi tra la gente di tutti i giorni. La sua permanenza all'inferno dura solo due minuti. Il tempo di rispedirlo sulla terra col gravoso compito di fermare il potere dilagante del male. Questo il biglietto (ed unica via d'uscita) per la sua "redenzione" e la possibilità di conquistarsi la gloria del paradiso. Accanto a lui, decisa più che mai a scoprire le ragioni del suicidio della sorella, la detective Angela Dodson che cercherà, invano, di strappare anche un bacio al divo tanto amato. Ma lui non ha tempo per le inutili sdolcinature. Unica sua ragione di esistere è la propria salvezza, ignorando completamente l'esistenza della gente intorno a se stesso.

        Film dagli imponenti effetti speciali, da inquadrature degne di uno scatto fotografico, da sequenze ben girate e montate, da colori molto accesi e calori (quelli del "piano inferiore") decisamente più che tropicali. Molte citazioni latine, acquasanta, specchi cattura-spiriti, qualche crocefisso ... e via ai soliti rituali esorcistici di liberazione dal demonio che la cinematografia horror ci ha insegnato negli ultimi anni.

        In un'epoca di continui dubbi esistenziali e preoccupanti interrogativi sul futuro dei figli dei nostri figli, lo sforzo del regista sembra proprio quello di porci sotto gli occhi alcuni dei timori contemporanei: l'esistenza di un aldilà, l'attendibilità del male che ci circonda ogni giorno, il suicidio come fuga dalle nostre paure, la condanna a morte (richiamata da una sedia elettrica rispolverata nei secoli dei secoli).

        Si potrebbe chiudere con un bell'Amen. Ma forse il messaggio più importante del film è: "Il fumo uccide". Anche se forse, per questo spot, basta pure un semplice pacchetto di sigarette. Così sia.

 

                             Piergiorgio R.

 

Commenta tu...    

Manda il tuo commento

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail    

Inserisci il tuo nickname per la pubblicazione del commento  

Inserisci il tuo commento

  

  

   Seleziona l'opzione se non vuoi che il tuo indirizzo venga inserito nella mailing list di Movie Maniac

Torna all'INDICE DI TUTTI I FILM