Top Film

della Stagione

 

 

Settembre 2004

 

 

 

Scheda

Voto & Vota

In

Breve...

Plot

La Recensione

Sito del Film

I Voti

Le Date

Commenta tu... I Visitatori di MM

 

Il Fantasma dell'Opera

Scheda               

Regia

Joel Schumacher

Genere

Musicale

Anno

2004

Nazionalità

USA

Interpreti

Emmy Rossum, Gerald Butler, Minnie Driver, Patrick Wilson

Titolo Originale

The Phantom of the Opera

Durata

2 h, 25 ' ca.

 

Il Voto            

5,60 /  10

Dai il TUO voto al Film

inserisci il tuo indirizzo e-mail  

e... vota!

      

 

   non voglio essere inserito nella mailing-list

 

Controlla il voto medio del film...

o la Posizione del film nella "MM Parade"

 

In breve...

Massacrato dall'adattamento italiano, questo musical di Schumacher non ha nemmeno canzoni memorabili, pur essendo sostenute dalla bravura dei nostri cantanti: tutti i brani sembrano uguali. "Il Fantasma dell'Opera" non ha vitalità, né grandiosità, né tantomeno la carica avveniristica di "Moulin Rouge". La storia perdipiù è melensa e manca di ritmo nonostante la spettacolarità delle scenografie e dei costumi. La Rossum per la prima metà del film ha sempre la stessa espressione e i due co-protagonisti sembrano usciti da una soap opera.

 

ATTENZIONE! Se non vuoi anticipazioni sulla trama NON LEGGERE le parti SCRITTE IN BLU.

 

Il Plot

     

        Ad un'asta presso l'ormai decadente teatro dell'opera di Parigi un visconte partecipa all'asta per un oggetto che non sembra avere nessun significato, e che invece vorrebbe acquistare anche una nobile signora. La memoria del visconte torna allora al 1870, quando il teatro dell'Opera aveva appena cambiato proprietà. Il Fantasma del teatro (Gerard Butler), un uomo sfigurato costretto a nascondervisi fin dall'infanzia, aveva subito avanzato le proprie richieste economiche e "artistiche", ma i due nuovi proprietari non le accettarono; si è scatenata così una faida che avrà tragiche conseguenze e il Fantasma comincerà a "sabotare" le prove e gli spettacoli. Non lo trattiene nemmeno l'amore per una giovane ballerina (Emmy Rossum) che, per i capricci della protagonista dello spettacolo (Minnie Driver), l'aveva sostituita durante le prove ed in una rappresentazione, ottenendo un grande successo. La ballerina, però, si è a sua volta invaghita del Visconte Raoul (Patrick Wilson)…

 

 

Secondo me…

     

        Non so se in Inglese sia meglio o no, ma l'adattamento per il mercato italiano ha senz'altro massacrato questo musical di Schumacher, nonostante l'approvazione al lavoro fatto di Andrew Lloyd Webber, l'autore del musical. Sono completamente d'accordo con Pezzotta che su ViviMilano dice: "ci sarà un motivo per cui i musical non vengono più doppiati da cinquant'anni!". A parte la traduzione dei testi, spesso i cantanti-doppiatori italiani non sono nemmeno in sincrono con la pellicola e in certi momenti si nota una certa dissonanza tra voce italiana e mimica facciale originale; con effetti a volte un po' irritanti e a volte ridicoli. Il doppiaggio di Minnie Driver, poi, è uno dei peggiori che mi sia capitato di sentire negli ultimi tempi, quasi vergognoso: merito di Fiamma Izzo D'Amico (direttrice del doppiaggio che pure asserisce sia stato piuttosto faticoso). Niente da dire sulla qualità dei nostri cantanti (pescati da diversi musical che hanno avuto grande successo in Italia negli ultimi anni), eppure anche l'adattamento delle canzoni è completamente fallito, fatto malissimo. Spesso l'intensità delle voci italiane non corrisponde alla espressione degli attori: sembra che la voce voglia prevalere su storia, attori, su tutto. E rimane solo una certa sensazione di disagio.

        Ma non tutti i difetti del film vanno attribuiti all'adattamento italiano. Sempre come sostiene Pezzotta, "non c'è una canzone che resti in mente". Ed è vero. Di più, tutti i brani sembrano uguali, si rassomigliano tra di loro. La musica in molti passaggi si fa possente e assale in modo prepotente lo spettatore, ma non trasmette molto a livello emozionale. Ho apprezzato particolarmente solo quel bel passaggio di organo che sottolinea i momenti più tragici (anche se, per alcuni versi, richiamava il dissacrante "Rocky Horror Picture Show").

        "Il Fantasma dell'Opera" non ha né la vitalità e l'eleganza di "Chicago", né la grandiosità e le sfaccettature di "Evita", né la carica ironica ed anticonvenzionale di "The Rocky Horror Picture Show", né musiche orecchiabili ed indimenticabili come quelle di "Cantando sotto la Pioggia", né tantomeno la carica avveniristica, i momenti ironici, la drammaticità e la poesia di "Moulin Rouge": se quest'ultimo film ha rappresentato il punto di svolta per i musical (tutt'oggi lo considero un vertice ancora ineguagliato) con questo film di Schumacher sono stati fatti parecchi passi indietro.

        La storia è melensa, sdolcinata all'eccesso e manca di ritmo: spesso c'è il rischio di annoiarsi nonostante la spettacolarità di scene e scenografie, di costumi, di alcuni balletti (ad esempio quello delle maschere) e la creatività con cui è stato curato il trucco degli interpreti. Però Emmy Rossum non è Nicole Kidman (passa la prima metà del film con sempre la stessa espressione sulla faccia) e i due interpreti co-protagonisti (in particolare Patrick Wilson) sembrano essere usciti da una soap opera.

        Alla prossima occasione. E speriamo che a qualche genio non venga di nuovo in mente di doppiare un musical in italiano.

 

            Daniele Toninelli

 

 

Il sito ufficiale del film

www.01distribution.it

 

 

I Voti degli Altri

Movie Maniac Parade

Ciak

Corriere della Sera

International Movie Data Base

INCASSI

(USA / Italia)

5,60 / 10

Brutto

** / 5

Debole

*** / 5

Interessante

6,40 / 10

(22-12-04)

Bassi / Bassi

 

 

Le Date

Uscita del Film

Visione del Film

Pubblicaz. Scheda

Ultimo Aggiornam.

17 - 12 - 2004

22 - 12 - 2004

24 - 12 - 2004

 

 

 

Commenta tu...    

Manda il tuo commento

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail    

Inserisci il tuo nickname per la pubblicazione del commento  

Inserisci il tuo commento

  

  

   Seleziona il punto qui a sinistra se non vuoi che il tuo indirizzo venga inserito nella mailing list di Movie Maniac

 

 

I Visitatori di Movie Maniac    

I commenti sono aggiornati ogni Domenica; quando il tuo commento verrà inserito sarai avvisato via mail.

Nickname Nickname Data data
Commento

Per pubblicare IL TUO COMMENTO in questo spazio clicca QUI e compila il form!

 

 

Nickname kristin Data 26-12-2004
Commento Spero che le critiche attribuite al film siano solo rivolte ai doppiatori; non per essere superficiale, ma in tutta la sua totalità penso e credo sia giusto anche farlo, evidenziare i pregi che comporta l'interpretazione degli attori, calati perfettamente in simbiosi con il personaggio facendone propri quelli che erano le passioni, la gelosia e l'odio-amore; i miei complimenti a Gerald Butler.Se tutto ciò non è stato captato consiglio di rivederlo, ma da vicino. Indubbiamente è un giudizio personale,e per questo ho avuto il piacere di assistere alla produzione del film per ben due volte,di solito non c'è due sentra tre, spero proprio che arrivi una terza volta,anzi anche di più.Le musiche, nonchè i testi delle canzoni sono eccezzionali e,MOLTO PROFONDE(ciò può essere appreso solo prestando un'accurata attenzione al testo e a quello che vogliono trasmettere,altrimenti mi pare una cosa logica -non ricordarsi neanche una parola-, come è stato detto durante un commento). Cerchiamo di non cogliere solo quegli aspetti che ci fanno giudicare per mezzo di pregiudizi e che quasi sempre sono,come si è ben letto, quelli negativi. Per quanto riguarda il pragone con "Moulin Rouge",(anch'esso molto bello) le trame sono diverse ed inoltre, rispetto al "il Fantasma dell'Opera", il primo non lascia alcuna suspance ed è alquanto scontato.
Nickname giokster Data 26-12-2004
Commento Sicuramente un bel film da rivedere e soprattutto da ascoltare.
Unica critica che faccio al regista è quella di aver in qualche modo indirizzato il film ai veri e propri amanti della lirica e del teatro. Solitamente bisognerebbe accontentare un pubblico più vasto.
Quello che voglio dire è che se egli avesse eliminato alcune parti cantate che non fanno altro che annoiare la maggioranza degli spettatori, e avesse intrapreso la strada del giallo, della suspance, del thriller, accompagnato da musiche altrettanto inquietanti (modificando se necessario la storia originale), sicuramente avrebbe ottenuto un più alto successo.
In poche parole oggi pomeriggio al cinema c'erano soltanto adulti e anziani, e i giovani? Io e altri due miei amici. Questo film merita sicuramente la fama più che di un musical di un thriller.
Un saluto
Giorgio
Nickname Masquerade Data 27-12-2004
Commento Voglio esprimere il mio parere sulla Critica fatta al Musical del Fantasma dell'Opera di Webber. Scopro che coloro che cosi formalmente si considerano degli ottimi critici in realtà sembrano avere gli occhi bendati(prefiggo che non intendo offendere nessuno, questa è solo la mia opinione). Nonostante le canzoni non siano tradotte perfettamente dall'originale (e qusto sarebbe stato impossibile altrimenti avrebbero perso musicalità) esse sono all'altezza e alcune addirittura superano quelle di Moulin Rouge! (e non sono l'unico ad asserirlo!) oltretutto noto la scarsa attendibilità ad osservare e capire il vero spirito del film, che non mi metterò quì a spiegare, e che suscita negli animi d'artisti il vero senso della drammaticità e delle emozioni personali!
con questo ho finito i miei cordiali saluti.
Masquerade
Nickname Precrime Data 06-01-2005
Commento Per gli amanti dei musical (come me) questo film è davvero sontuoso, ben riuscito ed emozionante.. è la musica che ti trasporta. Posso capire che possa annoiarvi (ma perchè lo siete andati a vedere?) e condivido che Moulin Rouge sia unico ed inimitabile...ma non condivido quello che dite riguardo le musiche. The Phantom of The Opera è in replica ininterrotta a Londra dal 1986 ed è la musica la sua vera e propria forza, al di là del fatto che il lavoro è nato per il teatro. Oltretutto anche io inizialmente avevo pensato male della scelta di tradurlo...ma ragazzi, è Andrew Lloyd Webber stesso ad aver richiesto e monitorato la traduzione dei testi nelle varie lingue in cui il film è stato distribuito. E' ovvio che il labbiale sia ridicolo..questo è scontato... Ma se ascoltate le musiche italiane a parte io la trovo un'operazione riuscita degnamente nonostante il poco tempo avuto a disposizione per farlo.
Insomma, Il Fantasma DEll'Opera è un'esperienza che va vissuta, agli antipodi dalla superba regia di Baz Luhrmann (scartato da Webber perchè troppo romantico per la vicenda) ma sicuramente da vedere.
Da evitare per chi non ama il musical originale.
Nickname lucyenne Data 09-01-2005
Commento ok,va bene kel'adattamento in italiano fa schifo, ditemi che emmy rossum ha la stessa identica espressione da carpa per la maggior parte del film e dico ke è vero, accetto che a Raoul hanno dato la personalità di una renna rispetto al personaggio del libro e qualsiasi donna si chiederà:"ma perchè ha scelto quella sciacquetta?",ma il film a me ha emozionato e commosso, e alla fine ero in lacrime, sarà ke sono ipersensibile e Gerard Butler m fa un sesso terribile.La fotografia è splendida,e non ditemi ke sono banale, e le melodie, escludendo i testi italiani, sono meravigliose, in particolare quella con l'organo che accompana Erik,il fantasma. e ribadisco ke Gerard Butler, con sfregiatura o senza, è magnifico. Splendido. Sexy.ah....basta, nn pensiamoci. Cordiali saluti e bacioni.Lucie
Nickname Nico Data 14-01-2005
Commento Attendevo con ansia questo film, avendo già gustato a Londra il musical e conoscendo bene l'opera. Non so se la versione in inglese sia migliore, ma quella italiana purtroppo mi ha deluso! Nulla da eccepire al film che reputo di ottima fattura! Mi spiace soltanto che Webber non abbia imposto la soluzione già adottato per i film "Jesus Christ Superstar ed Evita"
Nickname E.d'A. Data 18-01-2005
Commento Non sono affatto d’accordo con il commento del musical. Io sono andata a vederlo due volte al cinema (e presto avrò la fortuna di goderne persino a teatro) e la seconda, se è possibile, l'ho apprezzato ancora di più della prima visione.
Dissento soprattutto con il giudizio sul doppiaggio dei brani, dal momento che le informazioni fornite nelle canzoni sono utilissime per comprendere la storia(inoltre i doppiatori sono davvero eccezionali). E' però anche vero che nei primi piani si nota che il labiale differisce dal cantato, ma sono inconvenienti superabili. L’adattamento dei brani a me è piaciuto, e penso che, pur essendo i brani in lingua originale decisamente più meritevoli, non toglie fascino né lustro al complesso del musical. Riguardo a La Carlotta (Minnie Driver, doppiata anche nella versione inglese) non penso sia tanto terribile (e per nulla vergognoso), anche perché le molte stonature sono volute. Per l'espressività di Emmy Rossum, descritta come inesistente, consiglio di considerare la giovanissima età dell'attrice, ascoltare la colonna sonora originale, commuoversi a tale bellissima voce, a tratti potente, a tratti cristallina, per nulla “inespressiva”, e notare come il suo personaggio si evolva, da ragazzina inesperta a donna matura. L'"inespressività" non è altro che l'innocenza all'improvviso turbata da accadimenti più grandi e sconvolgenti di ogni qual'altra cosa accadutale sino a quel momento, non carenze recitative. Per quanto riguarda il “non c'è una canzone che resti in mente ” forse al signor Pezotta non piace il genere, ma mi sembra davvero azzardato, come anche “tutti i brani sembrano uguali, si rassomigliano tra di loro”. E’ vero che ci sono dai temi portanti, ma i brani non sono assolutamente uguali, su questo non c’è dubbio. In quanto a vitalità, eleganza, grandiosità sono musical diversi, con musiche diverse che trattano temi diversi e sono quindi diversi tipi di vitalità, eleganza e grandiosità. In questo film l’ironia e la carica avveniristica del Moulin Rouge avrebbero senz’altro stonato. La storia non è “melensa” ma solo molto romantica, romanticismo tipico descritto in numerosi romanzi ottocenteschi, e stiamo parlando di una storia ambientata nella Parigi del 1870, anche se scritta nel 1911 dallo scrittore parigino Gaston Leroux. Concludendo, speriamo che qualche altro genio si cimenti nella traduzione di un musical, espediente, a parer mio, brillante e riuscito, utile per lo svolgimento della storia.
Laura Mazza
Nickname Jes Data 20-01-2005
Commento ecco già dire che le musiche sn ripetitive è cm dire che webber è un incapace! e allora nn critichiamo il film, critichiamo il musical in generale! perchè Webber non ha scritto la musica per il film ma per un musical che esiste a teatro dall'86!!! che poi piaccia o no, allora lì si va a gusti! certo che cm primo approccio a un musical non l'ho consiglio perchè questo è praticamente tutto cantanto e per di più dura quasi due ore e mezza, altro che chicago e moulin rouge (due musical bellissimi...)!!
per me questo film è uno dei più belli dell'anno anche perchè sn uscita dal cinema cn la pelle d'oca! è un film che sa emozionare e in questi ultimi tempi, pochi sono capaci di farlo...certo le musiche originali forse erano meglio, ma quelle italiane nn erano cs orrende cm mi aspettavo...anche se la voce di gerard butler è davvero bellissima, carica di passione e rabbia....
Nickname Claudiette Data 21-01-2005
Commento Non ho ancora letto il libro, ma conosco abbastanza bene l'opera. Sin da bambina vedo le diverse versioni ed interpretazioni dei registi.
Devo dire che quest'ultima è a dir poco meravigliosa, pochissimi sono riusciti a cogliere il senso più vero della storia, in particolare del protagonista. Non ho visto la versione in lingua originale, sicuramente presenta qualche piccola imprecisione nel doppiaggio. Nonostante ciò vorrei davvero che i nostri occhi si aprissero prima di dare giudizi (negativi) affrettati, talvolta bisogna abbandonare la comune e cattiva visione che oggi si ha del "film", "musical" . . .Non è detto che quest'ultimo debba intrattenere lo spettatore, diviene in tali casi, il mezzo per trasmettere significati profondi. Un film come questo non va semplicemente "guardato" ma "compreso" in tutte le sfacettature degli anime dei personaggi. Per tali ragioni, il paragone con "Molin Rouge" non ha ragione di esistere; ragioni differenti caratterizzano i cuori dei personaggi e di conseguenza la relativa trama.
Nickname jex Data 24-01-2005
Commento stupendo.non potevano fare di meglio...1 sogno!! non vedo l'ora ke esca in dvd
Nickname JuLiO_86 Data 11-02-2005
Commento Non ho mai visto nulla di così bello. Nulla avrebbe potuto farmi emozionare più di questo film. Le critiche per me sono state fatte in base al fatto che il film sembra nn aver riscosso molti favori tra il pubblico, ma secondo me la gente non ha capito nulla del film; solo chi ha veramente voglia di emozionarsi sa cosa vuol dire guardare questa meraviglia di film. Moulin Rouge mi è piaciuto tantissimo ma Il fantasma dell'opera lo ha superato di brutto. Aprite gli occhi e sognate, il fantasma dell'opera riesce anche a far questo: la musica è dolcissima, il ritmo è perfetto ed adeguato alle situazioni. Non sarò un critico, ma giudico col cuore e penso sia meglio che un giudizio fatto da persone che secondo esprimono le loro impressioni senza passionalità, in maniera fredda. Il fantasma dell'opera resterà per sempre nell'anima di chi ha saputo guardare col cuore.
Nickname Skinner Data 19-02-2005
Commento Sono daccordo con chi afferma che il doppiaggio italiano non sia stato dei migliori, forse era meglio lasciare in originale e sottotitolare il tutto. Purtroppo non approvo questo qualunquismo nel criticare i film di nicchia! Se dovessi recensire i film di Van Damme o Seagal li stroncherei tutti senza nemmeno andarli a vedere, per cui evito perché presumo che ad alcuni possono piacere. Il film in se è di una potenza assoluta e la passione disperata del Fantasma rispecchia ogni sua azione. Bellissime le scenografie ed i costumi.
Sono rimasta un po' delusa dall'attore che interpretava Raoul in quanto piuttosto freddino e apatico. Alla fine del film mi sono chiesta se la protagonista avesse fatto la scelta giusta.
Le voci italiane, seppur con non poca difficoltà, hanno reso il film comprensibile, ma a volte le forzature dei testi davano veramente noia.
Comunque non vedo l'ora di avere questo film in DVD e di apprezzarne a pieno la grandezza sentendolo in originale!
Nickname Meri88 Data 21-02-2005
Commento Non sono assolutamente daccordo con questa recensione.
In primis non riesco a capire perchè in tutte le recensioni negative fatte di questo film tutti si siano soffermati sugli aspetti tecnici e nessuno invece abbia dato minimo credito a quello che grazie a delle musiche splendide (tutte uguali? vabbe!) vuole trasmettere il film, io sento tutte persone che sono rimaste entusiast di questo film perchè gli ha fatto provare forti emozioni, che sono uscite con le lacrime dal cinema. Mi chiedo per quale motivo di vada a vedere un film se non questo!
Poi per la recitazione dico che Gerard Butler è stato perfetto, così carismatico e sensuale, terribile e violento nell'esternare le sua emozioni, l'ultima parte del film mi ha fatto venire la pelle d'oca. Poi la sua voce è ideale per la parte, imperfetta, profonda, calda e seducente e a volte graffiata.
Emmy Rossum è stata brava considerando la sua età ed ha una voce splendida, chiara e limpida ma che in canzoni come The point of no return prende corpo e diventa molto appassionata.
Insomma io adoro questo film è non mi vergogno a dire che lo preferisco a Moulin Rouge, concordo con chi dice che il secondo sia abbastanza sconato come film nonostante sia cmq un film spettacolare e curatissimo. Il fantasma però è molto di più, il significato profondo del finale mi ha fatto piangere tutte e cinque le volte che lo sono andata a vedere sia in italiano che in inglese.
Nickname cry247 Data 16-02-2005
Commento bellissimo, stupendo, finalmente un film che sia un film come si deve!!!e un bip a tutti i cretini che si sono alzati dicendo che era stato noioso... pensavamo di vedere un horror... l'ignoranza è una brutta cosa!!!!
Nickname martina Data 05-03-2005
Commento Io trovo che è una storia molto commovente e la musica è speciale.Per quanto riguarda dei ritmi che si ripetono è normale!Mai sentito del "Tema Conduttore"?Si è sviluppato nell'Età romantica!Gli attori invece sono stati molto bravi, è logico non hanno recitato come Tom Cruise in Collateral, ma meno male, è tutto un altro tipo di film, ed è un altro genere, insomma questo è un musical!Ve lo sareste immaginato in un film magico come questo un George Clooney? o un Brad Pitt? Beh io direi proprio di no, senza togliere niente a nessuno!logico!Poi ognuno ha i propri gusti!Menomale!Trovo inoltre che il film sia molto belo in lingua originale(io l'ho visto prima in inglese)!Come quasi tutti i film!Anche se a volte gli americani sono vocalmente un po piatti e i doppiatori italiani troppo esaltati!Apparte questo è un film che nel complesso mi è piaciuto molto!Complimenti a tutti coloro che lo hanno realizzato da Andrew Lloyd Webber a tutto il cast!E' inoltre un modo per vivere la sensazione di un musical a casa!Non immagino neanche vederlo a teatro cosa potrebbe essere...Un Sogno!
Nickname Innocenza Data 15-03-2005
Commento Io ho potuto vedere questo film è l'opera. Devo dire che son entrambi molto belli...Trovo che il sia molto profondo, di bei significati e sprattutto bella musica, belle scene, bè veramente ben fatto.Secondo me son assolutamente igiuste certe critiche, questo film non vuol essere un giallo ma solamente un stupenda storia d'amore, ovviamente da come l'ho interpretato io proprio per questo m'ha colpita.
Nickname Francy Data 09-04-2005
Commento 1)NON sono assolutamente daccordo con la recensione"In breve...2 di questo film spettacolare,profondo,commovente e....stupendo!!
2)non capisco bene cosa intendiate con "il doppiaggio non è dei migliori" ma vi dico che Renata Fusco è bravissima ed ha una voce che mette i brividi....lei ci fa delle lezioni di canto e rimaniamo tutti a bocca aperta....e poi nel doppiaggio di Christine è semplicemente spettacolare!!!idem per Luca Velletri che secondo me è bravissimo!!
Nickname fantasmina Data 12-04-2005
Commento secondo me questo film è perfetto.
Complice sono le bellissime musiche e testi oltre alle brillanti interpretazioni degli attori che,secondo me, meriterebbero un oscar.
Mi ha molto colpito il modo di organizzare i fatti accaduti..
E' semplicemente grandioso
Nickname Giulia Data 13-04-2005
Commento la versione italiana è meravigliosa, Luca Velletri è uno dei più bravi artisti che io abbia mai visto e sentito.
inoltre, il fatto che il viso abbia espressioni differenti rispetto alla tonalità retta dalla voce è più che normale, in quanto gli attori stessi hanno doppiato la propria voce, io sono un'attrice ed interpretando mr. Brown ne "l'opera da tre soldi" mi sono accorta quanto una persona possa distorcere il proprio volto cantando e qui non siamo a teatro ma al cinema che prevede una certa impostazione completamente diversa da quella teatrale, ad ogni modo non è vero che il viso dei nostri attori non è mai accordato alla tonalità della voce.
voce che essendo un musical cinematografico è posta al primo posto.
emmy rossum non è certo la migliore attrice che io abbia mai visto, la doppiatrice di Minnie Driver non è assolutamente all'altezza di quello che fa, anche per l'impostazione della voce stessa e Patrick Wilson è un cane.
Gerard Butler, però, è semplicemente perfetto, l'espressione, la voce, il ritmo, i movimenti, è un attore speciale.
la storia è poetica, racchiude gioia, amore, tristezza, rabbia, non è per niente melensa ed ha il ritmo che che una trama del genere richiede.
il fatto che esistano musical più veloci, più orecchiabili, più ricchi, non significa che questo sia più brutto è semplicemente diverso.
anche Goldoni apportò grandi modifiche al teatro, inizialmente queste non erano apprezzate, ma ora non esiste persona che non ammiri almeno una parte della sua opera.
Nickname gaietta Data 19-04-2005
Commento Personalmete mi é piaciuto tantissimo e così anche a tutte le persone con le quali ho scambiato impressioni....I personaggi esprimono talmente bene i sentimenti che ci si lascia trasportare. Trovo le critiche fuori luogo e mi viene il dubbio che coloro che le hanno espresse abbiano visto il musical con molta superficialitá.
Nickname Syd Data 04-05-2005
Commento "Non c'è una canzone che resti in mente"??? Ma stiamo scherzando? Io trovo che le canzoni di questo musical siano tra le più belle mai scritte. La prima volta che ascoltai "Phantom of the Opera" (parecchi anni fa) non mi si tolse più dalla testa. Ormai pezzi come "Music of the Night" o "Angel of Music" fanno parte di me, li canticchio di continuo. Mi emoziono ogni volta che ascolto la colonna sonora del film (per non parlare dei due splendidi dischi con il cast teatrale originale... Michael Crawford e Sarah Brightman sono incredibili). L'adattamento italiano delle canzoni è a dir poco osceno (spesso le strofe delle canzoni sono completamente inventate), e rende ridicole molte scene del film. Non credo che Webber gradirebbe ascoltare il Don Giovanni di Mozart in inglese... mi chiedo come gli sia venuta in mente un'idea tanto malsana. Pessimo, poi, il cantante italiano che ha doppiato Raoul (Patrick Wilson canta infinitamente meglio). Personalmente, amo la storia de "Il Fantasma dell'Opera". E' molto semplice, è vero, ma anche appassionate. Gli attori principali non sono il massimo, ma nemmeno così terribili. Christine è una giovane ragazza confusa e impaurita, quindi non ha senso criticare inespressività di Emmy Rossum, era la parte che richiedeva un'espressione smarrita per quasi tutto il film.
Il volto di Patrick Wilson è prefetto per l'insopportabile Raoul de Chagny. Raoul DEVE risultare antipatico.
Molto brave Minnie Driver (Carlotta Giudicelli) e Miranda Richardson (Madame Giry).
Invece Butler, secondo me, è troppo giovane e bello per interpretare il Fantasma. E poi la sua voce non è molto adatta, anche se espressiva... il Fantasma dell'Opera dovrebbe avere una voce meravigliosa (per questo Crawford era prefetto, a teatro)... la sua è normalissima (nonostante abbia preso lezioni private di canto per questo ruolo). Mi chiedo perché sia stato scelto lui. Non trovo sia un cattivo attore, ma al suo posto potevano prendere lo stesso Michael Crawford e tutti sarebbero stati più contenti. Comunque, io credo che i veri problemi di questo film siano la regia di Joel Schumacher (a parte qualche breve scena interessante, Schumacher non ha la fantasia e la vivacità necessaria per girare un musical... certo, non sarebbe dovuto essere stravagante come "Moulin Rouge", ma un po' più di brio nelle scenette umoristiche avrebbe giovato) e, soprattutto, il montaggio casuale delle scene. Spesso la telecamera stacca senza motivo, sembra quasi di vedere dei giornalieri non montati. In ogni caso, non me la sento di stroncare questo film. Non ce la faccio. Nonostante tutti i difetti, mi ha emozionato. Adoro le musiche e la storia (il romanzo da cui è tratto è uno dei miei preferiti) e non vedo l'ora di vederlo in inglese (cosa che accadrà molto presto... il DVD dovrebbe uscire oggi).
Nickname PrimaDonna Data 05-05-2005
Commento FANTASTICO e non ho altre parole per definirlo.Si definisce da sè.
Nickname Christine Data 05-05-2005
Commento Ma siete pazzi?? ma siete impazziti sul serio??? ma lo avete visto bene il film? E' un autentico capolavoro! E' bellissimo, meraviglioso, travolgente, commovente, dolce, toccante... è un vero capolavoro che non si vedeva da molto tempo al cinema... poveri voi, che non avete, più un cuore, nè la sensibilità, per riconoscere un buon film...
Sono triste per voi...
Complimenti al regista, agli attori, e alla grandiosità spettacolare di questo film....
Ps: chi l'ha detto che il giudizio dei critici sia sempre quello giusto?
A tutti coloro che non sono andati al cinema a vedere questa meraviglia di film, CORRETE A VEDERLO!!! Se non lo trasmettono più, affittate o comprate il dvd...subito(vi consiglio, per un'ottima visione, un buon Dolby Sourr.)
Vostra Christine Daae
Nickname Opera Data 19-05-2005
Commento Grandi emozioni, musiche profonde e avvolgenti, scenografie grandiose. Una lode alle calde voci dei nostri doppiatori. Unica pecca : la regia, ahimè troppo statica per un film che richiedeva un gioco di scambi e di atmosfere in più !!!! Purtroppo un film per pochi o meglio un FILM NON PER GLI ITALIANI non in grado di cogliere e valorizzare un'opera del genere e che affollano i cinema sotto Natale per ridere dietro battute spicciole delle commediole da quattro soldi.Ma dove sono i giovani!!!!!!!!!
Ma dove sono i mei coetanei!!!!!
Ma è mai possibile che per riempire i teatri dobbiamo accontentarci di quei finti professionisti dei ragazzi di Amici!?? Forza ragazzi aprite i vostri cuori al teatro e alla bella musica e soprattutto incoraggiate un film del genere. Forza non facciamoci trovare sempre pigri e arrettrati rispetto al resto dell'Europa. Impariamo a riconoscere le proposte che veramente valgono e liberiamo la nostra mente dalle gabbia delle banalità.
Nickname Shadow Data 29-05-2005
Commento Mi piace pensare che un giorno non troppo lontano, la critica sparirà completamente... non mi aspetto un gesto autonomo, quello che auspico è qualcosa di indotto. Spero nell'estinzione dettata da una totale indifferenza delle persone verso qualcosa di inutile, spocchioso, e spesso fucina di cantonate clamorose. L'errore è a monte... davvero si pensa che a qualcuno freghi qualcosa di quattro parole scritte da uno sconosciuto.. che dovrebbero in qualche modo qualificare o meno questo e quello o ancora peggio.. farci rinunciare al gusto personale... ??
Davvero si pensa che se un commento infelice suscita lo sdegno generale, ha comunque raggiunto lo scopo ?? Quello di far discutere ? Davvero si pensa questo ? Credo sia sbagliato... perchè parlar di nulla.. non fa mai bene!  Per quanto riguarda il tema di questo forum... credo la traduzione italiana sia davvero gradevole.. come metrica, testi, voci, etc..etc.. Credo la voce di Carlotta sia volutamente stata "realizzata" in quel modo. L'affermazione "non c'è una canzone che si ricordi" non è che non mi trova d'accordo ... è l'esatto contrario... ma come dicevo... da qualcosa in via d'estinzione non mi aspetto che rantoli d'agonia. Nel Fantasma dell'Opera qualcosa che "stona" in realtà a mio avviso c'è ma è qualcosa di dichiarato che ci si aspetta, che si conosce, anche se ovviamente non stempera il disagio. La scelta di tradurre la colonna sonora, per definizione comportava una discrepanza tra il cantato e la mimica labiale degli attori.

P.S.: Per chi di dovere.... ma nella foto del cd del film/englishsoundtrack/italiansoundtrack e bla bla... la maschera di Monsieur Le Fantome non ha cambiato lato del viso?
Saluti
Nickname cri!!! Data 02-06-2005
Commento Spupendo!!!hanno ragione a dire un film non per gli italiani o almeno non per tutti.non sanno cogliere la spettacolarità di quest'opera e delle sue splendite musiche!!!non sono daccordo con la recensione per ovvi motivi!
Nickname Freya Data 14-06-2005
Commento Un capolavoro, mi ha commosso ed emozionato profondamente ! Bellissimo tutto, musica, attori, costumi, scene..... un film mitico !
Nickname tommy Data 16-06-2005
Commento mi piace solo la versione in inglese, inoltre mi aiuta a imparare questa lingua.
Nickname Chicca / Meg Data 29-06-2005
Commento Il film mi è piaciuto molto...non so se l'hanno registrato in inglese e poi l'hanno doppiato in italiano ma è cmq un gran bel film in cui gli effetti speciali sono curati e non eccessivi, le canzoni belle e cantate bene, anche da Carlotta ,che ha un voce stridula cm poche, la storia ti tiene sempre sulle spine e è anche molto romantica. Credo che in molti l'abbiano giudicato troppo in fretta... Ma sono tutti impazziti?Questo film è a dir poco stupendo!Vorrei complimentarmi con ttt coloro che hanno detto che il film è bello e vorrei anche aggiungere che quello che dicono i critici deve essere lasciato del tutto perdere!Il piacere o non piacere di una cosa è soggettivo e non possiamo affidarci ad altre persone per decidere se ci piace o no!(da un detto molto saggio "non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace") Credo che il Genio che ha deciso di rifare il film abbia avuto proprio una bella idea: le canzoni sono semplici da ricordare, le parole altrettanto semplici e suggestive, i costumi e il trucco molto curati come, del resto, gli effetti speciali.
Gli attori sono stati molto bravi ma anche i doppiatori non sono stati da meno...vorrei informare il caro signor Toninelli che secondo me il suo commento vale meno di niente perchè è stato troppo duro con tutti coloro che hanno lavorato sodo per mettere su un musical che, tra l'altro, è pure bello. Vorrei inoltre consigliare, a quelli che hanno dato contro al film, di rivederselo altre 2-3 volte tentando di cogliere il succo della storia. Mi dispiace per coloro che hanno detto che la storia è sdolcinata perchè purtroppo non hanno un cuore con cui ascoltare la storia. Con questa concludo il mio commento
arrivederci da MEG
Nickname Sergio Data 30-06-2005
Commento Lavoro molto interessante e piacevole da seguire, visione dell'opera diversa dal solito e molto piacevole per le sceneggiature. Sarei molto interessato a leggere i testi del musical per apprezzare più a fondo quello che il film e successivamente il disco da me acquistato mi hanno suggerito. Vi sarei grato se voleste dirmi come procurarmi i testi in italiano. Congratulazioni
Nickname dona.p Data 02-07-2005
Commento film straordinario in tutto soprattutto apprezzabile la regia cinematografica che si è mantenuta molto fedele a quella teatrale,
mi rammarico che l'Italia non abbia saputo capire ed apprezzare questa opera, leggendo di mancanza di emozione o ancor peggio di brani musicali di scarso coinvolgimento ci sarebbe da chiedersi se questo genere di spettatori abbiano mai visto un'opera a teatro: certo non uscirebbe canticchiando come se avesse assistito ad un cartone animato o ad un festival di musica leggera!
commento di chi conosce bene ed ama il teatro
Nickname Rachel Data 13-07-2005
Commento Ma cos'è questa fissazione di mettere a confronto Moulin Rouge e Il fantasma dell'opera? Sono due cose completamente diverse, a parte dal fatto che le musice di Poto sono originali, quelle di MR sono famose canzoni di artisti conosciuti come Elthon John e via dicendo. Vorrei inoltre puntualizzare che solo perché é doppiato, non è detto che sia stato massacrato... a molte persone (me compresa) le musiche in italiano sono piaciute molto, non come quelle originali, però erano belle. La Rossum ha la stessa espressione per tutto il film, è vero, condivido questa piccola nota... ma vogliamo parlare di Gerard Butler? Stupendo! Il personaggio di Raoul era un po' inutile, devo dire... ma purtroppo c'è e ce lo dobbiamo tenere. Questo film ha lati positivi e negativi, ma non è detto che voi critici dobbiate vedere solo quelli negativi (come solete fare praticamente sempre!!! Un colossal in mano vostra diventa il film + orrendo della stori del cinema...)
Nickname Van Data 27-08-2005
Commento Daniele Toninelli...permettimi di aggiungere solo qualcosa al tuo "Secondo me...": è proprio solo "Secondo te...", condito di tante critiche pour parler...Una volta uscendo dal cinema ho avuto modo di cogliere il seguente commento:"Bellino Senti chi parla, certo però che Balla coi lupi era meglio!" e mi sono augurata si fosse trattato di un caso isolato di ignoranza cinefila...e ora, a distanza di 15 anni, mi vedo paragonare "Il Fantasma dell'Opera" a "Moulin Rouge"...diciamo che tu quantomeno hai centrato il genere...ma, toglimi una curiosità, ti sei almeno premurato di: 1.leggere il romanzo 2.guardare le versioni precedenti del film tratto dalla suddetta opera 3.prendere in considerazione il film per come è stato concepito e da chi 4.vederne la versione in lingua originale (e mi sembra di avere letto che così non è stato) 5.informarti su tutti i 'lavori' di Mr. Webber per poter -in questo modo cogliere- sfumature che -a quanto pare- ti sono completamente sfuggite 6.non essere così smaccatamente 'qualsivogliacosa medio' da avvertire l'impellente necessità di vomitare critiche su scelte che -solamente perchè non incontrano il tuo consenso- non necessariamente si rivelano poco appropriate o errate...Evidentemente dall'immaginazione di Mr. Disney la professione del Tuttologo è passata da un singolo Papero a una cerchia ristretta di persone, fino a diventare una moda che tutti possono seguire...
Nickname ghiro Data 30-08-2005
Commento bellissimo,senazionale,stuendo,le musiche sono bellissime ma anche gli attori!
Nickname sabrina Data 13-09-2005
Commento Ho trovato il musical vibrante ed intenso. Sono stata rapita dalla musica, dall'intensità degli sguardi dei protagonisti, dai colori, dalla drammaticità della storia, dagli effetti bianco e nero/ colore.
Splendido! Unica nota critica:parlare della morte fa sempre paura a tutti e la scena del cimitero monumentale era eccessivamente cupa. Vorrei scriverlo e dirigerlo io un musical cosi'!
P.S.: Sono una (sconosciuta)sceneggiatrice e regista di musical.
Nickname Hally Data 21-10-2005
Commento Il film più bello che abbia mai visto!E ve lo dico io che non sono un'appassionata di musical!Questo merita l'apprezzamento di tutti!E pensare che all'inizio quando mi hanno portato a vederlo lo pensavo una noia!Ma uscita dal cinema volevo tornare a vederlo!Gli attori sono bravi(e belli),le musiche fantastiche!(mi sono comprata i cd in italiano ed inglese)e ora...voglio fare l'attrice sperando di fare un film come questo!
Nickname maschera Data 14-11-2005
Commento Questo film a me è piaciuto!E come già un'altra persona ha scritto la voce di Carlotta sarà stata fatta apposta così ricola ed io la trovo divertente.Il fantasma dell'opera poi è di un fascino irresistibile. Le critiche non servono a nulla, per fortuno ognuno la pensa in modo diverso....chissà perchè molti dei film criticati in modo negativo sono dei capolavori!!!Le canzoni in itliano sono belle e a me sono rimaste in mente infatti le canticchio!Ciao a tutti i fan dei musical
Nickname Scarlett85 Data 21-11-2005
Commento Seguo Gerry dai tempi di Dracula's Legacy.
Questo avvocato scozzese ogni volta mi lascia senza fiato perchè è la stella più splendente nel firmamento del cinema.Ha un fascino ipnotico e travolgente.Nel capitolo del tradimento mi sono messa a piangere insieme a lui per il tradimento di Cristine.Non ho parole ,,è veramente fantastico.
Nickname simy Data 27-11-2005
Commento Questo film mi ha colpito profondamente. La scena che mi è piaciuta di più e stata quella in cui il fantasma porta Cristine nel suo rifugio e quella in cui il fantasma canta nella parte di Don Giovanni .
In quanto agli attori sono stati bravissimi soprattutto l'attrice che interpreta la parte di Cristine .La musica,infine, è perfetta in ogni scena .
Nickname Yuna88 Data 03-12-2005
Commento Secondo me Il fantasma dell' opera è il miglior film musicale che si stato!
Nickname evie Data 08-12-2005
Commento Il Film non ha bisogno di essere "avvenieristico" come Moulin Rouge!, che comunque è uno dei miei film preferiti, per il Fantasma dell'Opera è sufficiente essere il musical più replicato al mondo con un teatro londinese che lo inscena da una decina d'anni ininterrottamente!
Gli interpreti, considerando che non sono cantanti, sono stati molto bravi e all'altezza del musical, e la loro interpretazione è coinvolgente!
Emmy Rossum nonostante avesse 17 anni durante le riprese ha reso benissmo l'idea del personaggio ingenuo e confuso che è nel libro Christine Daae e Gerard Butler è talmente affascinante e sensuale da far chiedere per tutto il film come alla fine la protagonista possa scegliere il visconte!
La trama, abbastanza fedele a quella del libro, è ben sviluppata e adattata alla versione cinematografica del musical, coinvolgente e morbosa nel raccontare l'amore impossibile del protagonista dall'inizio alla fine!!
Le musiche sono splendide e ben arrangiate, concepite e realizzate come solo un maestro come Andrew Lloyd Webber poteva fare!
Il doppiaggio italiano, arduo nella sua realizzazione, rende bene e non da fastidio nemmeno nel labiale dei brani cantati, e vanta cantanti come Renata Fusco per dare la voce a Christine!
Ottimo risultato per il film indipendente più costoso mai realizzato!
Nickname Vee. Data 09-12-2005
Commento PICCOLA ANALISI TECNICO-EMIZIONALE DEL FILM.
Nessun film prima d'ora: ne Ghost, ne Armageddon, ne Titanic, ne Il Gladiatore, mi aveva fatto piangere così tanto!
E io di film ne ho visti così tanti da essere una sorta di enciclopedia!
Mi è piaciuto tutto, non gli trovo un difetto, nemmeno nella versione italiana che, lasciatevelo dire, era davvero difficile da realizzare!
Gli attori sono stati tutti molto bravi e attinenti con il loro personaggio nel libro, forse solo Raul nel libro è un pò più protagonista, mentre nel film è molto meno trascinante e si è portati a trovarlo un personaggio di contorno ai due veri protagonisti!
Per quanto riguarda le performance canore permettetemi di dire che per non essere dei cantanti professionisti Butler e la Rossum, e persino Wilson, sono stati all'altezza della situazione, cantando tra musiche a un passo dall'opera lirica! Io i teatri dell'opera li frequento da anni (nonostante di anni ne abbia 20) e prendo lezioni di canto lirico nella speranza di poter diventare devvero una cantante e vi assicuro che è più faticoso di quanto possa sembrare imparare a cantare così! Ci sono tecniche, accorgimenti, mille ingranaggi da mettere in moto per sviluppare la voce all'infinito, e non si raggiunge nel poco tempo che questi attori hanno avuto a disposizione, hanno fatto molto, oltre ad avere un bel timbro per natura!
Non dimenticatevi che le canzoni di Moulin Rouge! erano tutte pezzi pop/rock, lo stesso per Chicago, dove imperversava il jazz, cantare nel Fantasma dell'Opera era tutta un'altra cosa...molto più difficile credetemi!
Ovviamente la voce italiana di Christine è più pulita, "corretta", bella, perchè Renata Fusco è una professionista, ma Emmy Rossum considerando anche l'età, è stata davvero brava!
Di Gerard Butler non parlo nemmeno perchè non riesco a immaginare un fantasma diverso da lui, è stato bravo oltre l'immaginabile, ha dato vita ad un'uomo vero, fatto di amore e pazzia, odio e genialità, con così tante sfaccetature da far innamorare di lui, nonostante non sia proprio il principe azzurro, ne un sant'uomo!!
E poi alla fine, quando si vede quella rosa sulla tomba, quell'anello, come non commuoversi pensando che tutto quello che aveva fatto, persino gli atti più cruenti, li aveva fatti per lei, pensando che lui dalla vita non voleva altro che Christine, che non aveva amato altre, fino alla fine, nonostante lei lo avesse abbandonato al suo oblio, come non commuoversi fino alle lacrime pensando che la sua vita sarebbe stata diversa, se solo lui non fosse stato "diverso"!
Una vita di solitudine, e un amore immenso, questo è il Fantasma dell'Opera, il film più bello che abia mai visto, che mi porterò sempre dentro.
Grazie a chi lo ha pensato, diretto e interpretato, per quanto riguarda la critica...beh oggi giorno tutti possono improvvisarsi critici, un modo come un altro per sopperire alla disoccupazione, prestargli attensione o no, dipende solo da noi..!
Una Bacio.
Vee.
Nickname - Data 10-12-2005
Commento bellissimo, voi non capite niente!!!
Nickname Phantom Data 10-12-2005
Commento Prima di tutto "questo" Fantasma dell'opera non è un musical, ma un film tratto dal musical tratto a sua volta da un libro(come tutti noi sappiamo)...Sono d'accordo con l'opinione su i due interpreti Emmy Rossum(che per tutto il film assume sempre la stessa e "attonita" espressione) e Patrick Wilson(assolutamente incapace a cantare e quindi a trasmettere emozioni al pubblico), mentre penso che l'unico attore che è stato veramente formidabile e che si è veramente impegnato sia Gerald Butler, infatti ho fatto una ricerca e ho letto che lui prima di questo film non si era mai cimentato nel canto ed ascoltandolo nel film in lingua originale mi sono accorta che ha fatto dei veri e propri "passi da gigante", avendomi trasmesso forti quindi emozioni ed infatti proprio per questo mi sono dovuta comprare il CD delle colonne sonore del film...Quanto invece alla coreografia, al resto del cast e ai costumi posso dire con fermezza che sono assolutamente stupendi e che il popolo italiano ha una mente talmente chiusa che non riuscebbe mai a capire la bellezza di un film come questo!
Nickname fouve Data 18-12-2005
Commento modulazioni..sognanti..piene..devastanti..Lasciano..senso di abbandono quando..il cd..interrompe..la magia di suono... Voci..che percepisci..come voci dell'anima... ...unica pecca....
la batteria elettrica..non regola il battito..del cuore.... ...consiglio...ascoltate altri musici..Mascherati... Maschera di cera....5 menestrelli.."musici Prog".... ...Ascoltate e fatevi regolare il battito da quella bateria...Rutilante....
Nickname A.T. Data 30-12-2005
Commento sembrerebbe che il perno su cui si basa il racconto si un'amore impossibile,impossibile che un cuore semplice di una donna possa dare spazio al cuore oramai deforme di un uomo che pur impotente di vivere un amore come tale è prestigiatore di se stesso a tal punto da associare a se lo spirito astratto della musica e rimanere condannato a nascondersi nelle vesti di fantasma .Ma la colonna portante è solo l'amore per la musica ,di cristin e del fantasma, capace di far sognare , capace di distogliere cristin dal fascino del visconte,capace di dar luce ed immensità al buio di quel luogo,capace di essere spirito angelico di se stessa ,di affascinare una platea disinteressata ,di rendere un uomo fantasma,di fermare il tempo.in questo film lottano amore contro amore:l'uno "terreno" l'altro per la musica ,e cosi come il colore da superfice a ciò che è invisibile ,cosi come l'amore tra cristin ed il visconte mette a fuoco l'immagine di un uomo che ama alla follia la musica tanto quanto la sua musa;paradossalmente quindi quell'amore apparentemente impossibile tra il fantasma e cristin è scandito da tutte le note del loro canto, capace di concretizarsi sotto forma di una rosa:simbolo e prova di un rapporto "ultraterreno"onorato di vivere la ove per cristin e il fantasma quella musica è per senpre AMORE.
Nickname stephy Data 06-01-2006
Commento questo film è il migliore ke io abbia mai visto non solo per la storia ma anche per le musiche,per non parlare della bravura degli attori.Per me è il massimo
Nickname Eleonora Data 18-01-2006
Commento Non sono molto d'accordo con la recensione, soprattutto sulle musiche...sono stupende come il resto del film..A me in particolare sono piaciute le voci dei due protagonisti, mi facevano venire la pelle d'oca...Quella di lei così soave...Quella di lui forte, proprio d'impatto...non parliamo poi dei costumi e delle scenografie!! Meravigliose!! Sicuramente un film da vedere per chi ama il musical!!
Nickname christine2 Data 06-02-2006
Commento é BELLISSIMOOOO. HO IMPARATO TUTTE LE CANZONI A MEMORIA, E QUELLA IN CUI CANTANO ALLA FINE SUL TEATRO SIA IL FANTASMA CHE CHRISTINE è STUPENDA! C'è, MA STATE BENE???? DITE CHE QUESTO FILM è SCARSO, FORSE NON AVETE OCCHI. mI CHIEDO SE cHRISTINE ABBIA FATTO LA SCELTA GIUSTA. IO AVREI SCELTO IL FANTASMA, è TROPPO FICO.RAOUL NON LO SOPPORTO. è DAVVERO COMMOVENTE L'ULTIMA MELODIA, QUANDO FINISCE IL FILM. NON HO CAPITO UNA COSA, ALLA FINE, QUANDO RAOUL VA ALLA TOMBA DI CHRISTINE E TROVA LA ROSA DEL FANTASMA, VUOL DIRE CHE ANCHE LUI è VIVO E COME MAI SI VEDE RAOUL CHE GUARDA VERSO UN'ALTRA TOMBA? COMUNQUE IL FANTASMA DELL'OPERA è BELLISIIMO, SENZA PAROLE
Nickname Fasime Data 08-02-2006
Commento Che le canzoni non restino in testa, e che la musica sia tutta uguale è una grande c.....a, forse chi lo dice era un po' distratto.Le musiche sono le stesse dagli anni 80.Ma poi come si fa a dare un giudizio così assoluto su una cosa così personale come un'emozione?Il film è molto emozionante e pieno di colpi di scena,ci sono dei temi musicali che volutamente e dolcemente ritornano, per fortuna.Mi è piaciuta molto la passione del fantasma, arrabbiato col mondo,porta la maschera per non vedersi orrendo, lui che è così raffinato, e innamorato dell'arte, del bello, del perfetto.La scelta di un attore così bello è azzeccatissima, anche perchè è stato pure bravo, ruba la scena tutti con la sua presenza,e poi quando canta, canta il dolore che prova. Perfetto! La bella Emmy esprime l'innocenza in modo perfetto, ma in effetti la sua espressione facciale la fa sembrare assente, imbambolata per tutto il film, anche quando canta in modo così pulito.Meglio sentirla senza guardarla!Patrick Wilson non lo capisco, la voce è prorpio la migliore, ma è fredda e inespressiva,dovrebbe essere il canto di un innamorato, invece è troppo scarso:un pupone! Bocciata la versione italiana,anche se gli interpreti sono molto bravi.In lingua originale è tutta un'altra cosa. Promosso Gerard Butler, un vero bonazzo!!! Diciamolo!
Nickname nightangel Data 28-02-2006
Commento è il più bel film che abbia mai visto...quesot è dire tutto
Nickname ErIcA Data 07-03-2006
Commento

Non c'è che dire un bellissimo film.L'ho rivisto una centinaio di volte e lo rivedrò ancora volentieri.Ormai no faccio altro che cantare alcune parti che mi hanno impressionato.Una bella trama ,bellle musiche...molto bello

Nickname Achiria Data 03-04-2006
Commento

Ho visto il Fantasma dell'Opera di Schumacher al cinema e continuo a rivederlo in dvd, ogni volta con incantamento diverso. La musica, le scenografie, le voci e le movenze dei protagonisti ti trascinano in un vortice di emozioni dal quale vieni inevitabilmente risucchiato. Quando dalle fumose ombre dell'Operà prende forma il volto diviso a metà del Fantasma (Gerald Butler), entra prepotentemente nella vita dell'ingenua ed innocente Christine quella voce le cui sembianze sono quelle dello sconosciuto eppur noto Angelo della Musica. Dal dolce incanto dell'amore che viene allo scoperto, alla “carnale” sensualità dei gesti,delle movenze, delle parole (ogni frase è una carezza, un sospiro), all'ossessione maturata dal possesso assoluto, avvelenato dal corrosivo tarlo della gelosia.
Il tutto in un gioco di luci ed ombre che danno una struggente forza e drammaticità ai personaggi ed in particolare a lui, il Fantasma, che vive e si muove nell'ombra, pur bramando la luce. Ed è Christine la sua luce, che a lui deve tutto e che le ha rivelato la passione, l'amore e il dolore, nella musica. Nella scena finale c'è tutta la forza della devastante passione che avvolge i due protagonisti (la dolcissima Emmy Rossum diventa di una sensualità disarmante abbandonata tra le braccia del Fantasma), e la lotta interiore della giovane tra il torbido desiderio che sente per il musicista sfregiato e l'amore puro, per Raoul. Ma alla fine lei mostra al mondo il mostro. Eppure in quel bacio c'è tutto l'amore che prova. E' nei suoi occhi, ma lui non lo vede, reso cieco dalla certezza che lei non potrebbe mai amarlo.“Christine ti amo...” sussurra in un canto disperato rotto dall'emozione, mentre lei va via e si guardano per l'ultima volta. Ma prima di andarsene gli racchiude dolcemente in una mano l'anello, dimostrandogli senza che lui ne prenda coscienza che gli apparterrà sempre.

Nickname cocco212 Data 06-05-2006
Commento

è un film molto particolare, e devo dire che m'è piaciuto molto,mi fa ridere il fatto che si dice che le traduzioni in italiano rovinano il film...il fatto è che nessuno capisce l'inglese e quindi sente che le parole stanno meglio...cmq non riesco a togliermi la canzone "pensami" dalla testa...

Nickname Francecso Data 06-05-2006
Commento

HO LETTO LE OPINIONI DEGL'ALRTI E SINCERAMENTE NON CAPISCO PERCHè TONIELLI HA SCRITTO UNA RECENSIONE COSì CATTIVA NEI CONFRONTI DELLE VOCI ITALIANE..DOVREBBE ANDARE A RIVEDERE IL FILM E RIPROVARE A SCRIVERE QUALCOSA DI PIù SENSATO...UN SALUTO..

Nickname chicca Data 25-05-2006
Commento

Senz'altro il film non può piacere a tutti perchè è un genere che appassiona solo una fascia di persone(purtroppo!)...Ma penso che tutti hanno notato la magnifica voce dell'interprete italiana di christine(Renata Fusco),è grazie alla sua vocalità che il film può far sognare....

Nickname Naomi Data 26-05-2006
Commento

IL FANTASMA DELL'OPERA E' IL PIù BEL MUSICAL CHE SI SIA MAI VISTO,IL PIù BEL LIBRO CHE SI SIA MAI LETTO...E' STUPENDO. NON FERMATEVI ALLA STORIA,GUARDATE DENTRO: C'E' MOLTO DI PIù...
P.S.:NESSUNO SI LASCI INGANNARE DAI 2 BACI DATI DA CHRISTINE A ERIK PER SALVARE ERIK: ERANO VERI BACI ED ERA VERO AMORE!!
NAOMI

Nickname roxy75 Data 26-05-2006
Commento

Per me che sono un amante dei musical questo film è davvero emozionante!
i sentimenti che provoca sono molteplici, ma purtroppo non tutti riescono a percepirli!
è un genere non commerciale e le critiche fatte da gente non ferrata in questo tipo di opere possono solamente far sorridere. personalmente ho comprato dvd e cd (versione italiana e inglese)e sono felice di poterlo rivedere e ascoltare in entrambe le versioni. ritengo che anche il doppiaggio sia soddisfacente, tradurre perfettamente sarebbe stato impossibile.La storia non è melensa, sdolcinata all'eccesso come asseriscono, ed io non mi sono mai annoiata.
complimenti!!! Gerard Butler è fantastico!!!!

Nickname Karolina Data 26-05-2006
Commento

E' il musical piu' bello che abbia mai visto. Complimenti e' un'emozione unica che tutti dovrebbero provare!!!

Nickname miky Data 18-06-2006
Commento

io penso che chi ha scritto il commento iniziale, dove si parla male di questo film, non ci abbia capito niente.
io sono una ragazza che non si commuove facilmente ma questo film invece è riuscito a farmi commuovere. Poi devo dire che è veramente stupendo, dalle musiche alle scenografie, voglio aggiungere che è normale che il doppiaggio in italiano non sia perfetto e non combaci con il labbiale degli attori, ma comunque è stata una buona idea tradurlo almeno anche chi non capisce l'inglese è in grado di capire il film.
Le canzoni tradotte rimangono impresse benissimo nella mente e non si può negare.
Gli attori: sicuramente il migliore è Gerard Butler, che oltre a essere veramente bello è anche un bravissimo attore, si vede che a preso a cuore la sua parte nel film. Insomma tutti sono stati bravissimi apparte Patrick Wilson nel ruolo di Raul, lui devo dire che non mi è piaciuto per niente.
Voglio fare un complimento hai cantanti che hanno doppiato il Fantasma e Christine, veramente bravissimi, la voce che ha cantato per il Fantasma dell'Opera è veramente bella..complimenti...
Ritornando al film, secondo me Christine doveva scegliere il Fantasma e non Raul......comunque vale veramente la pena guardarlo....
ciao a tutti Miky

Nickname ThinkOfMe Data 07-07-2006
Commento

Per me è magnifico! E' un film che è riuscito ad emozionarmi e inoltre le canzoni sono bellissime... I doppiatori italiani hanno delle voci spettacolari ma probabilmente in inglese è ancora più bello!

Nickname melian Data 08-07-2006
Commento

ho avuto modo di vedere il musical e di verificare se le critiche fossero fondate o meno.Penso che per poterlo criticare occorra avere un'adeguata competenza musicale e purtroppo non tutti la possono avere,io parlo da musicista,per quanto riguarda la composizione il musical non fa una piega,per tutto il resto lascio parlare chi è' piu' competente di me.trovo comunque sbagliato le critiche eccessivamente severe....miei cari critici prima di criticare qualsiasi cosa dovreste sapere il lavoro che c'e' dietro.E' troppo facile giudicare!!!

Nickname Christine Data 10-07-2006
Commento

Penso che le aspre critiche rivolte a questo autentico MELODRAMMA OPERISTICO su schermo siano state fatte da gentaglia di bassa cultura musicale con (perdonate la grossolana espressione linguistica!!!) ORECCHIE OTTURATE DAL CERUME DI ANNI e OCCHI FODERATI DI PROSCIUTTO DI CATTIVA QUALITA'... Sono certa che i critici sapranno ampiamente accettare la critica senza offesa nè risentimento... Sono una Cantante Lirica e francamente la prima volta che l'ho visto e ascoltato ho creduto veramente che per il vero melodramma operistico ci sia ancora speranza di vita in questo tempo arido popolato di superficialità e scarso intelletto. Assolutamente meraviglioso... tutto ciò che può essere lo splendore di un'opera è racchiuso in questa rappresentazione.LA MUSICA... QUESTA è MUSICA!!! Grande, grandissimo, immenso è il debito dell'umanità nei confronti di Andrew Lloyd Webber per avere regalato al mondo un qualcosa di così sublime... e un enorme ringraziamento alla magistrale e profonda resa di Schumacher... forse "Troppo Profonda" per essere compresa anche da menti meno brillanti... Signori vorrei sottoporre soprattutto poi l'attenzione sulla bravura del cantante LUCA VELLETRI interprete del nostro amato Fantasma dell'Opera... SICURAMENTE IL PIù BRAVO FRA GLI INTERPRETI... forse talmente bravo da offuscare miseramente gli altri, pur tuttavia meritevoli di lode... una voce quella di Luca Velletri che può essere paragonata solo all'angelo della musica... DIVINO! Da solo basta a dare grande pregio a tutto...

Nickname valuccia Data 11-07-2006
Commento

il fantasma dell'opera è 1 film meraviglioso, mi sn riuscita a innamorarmi del fantasma attraverso il suo canto...

Nickname Riccardo Data 16-07-2006
Commento

Ragazzi che scrivete e replicate: siete grandi!! Mi vergogno di queste critiche infami che appesantiscono questo magnifico, sublime film musicale! la lingua italiana è la più adatta a questo genere di spettacolo, anche se pure io trovo le liriche italiane un po' "spaesate" a volte..  Le voci italiane sono belle, anche se non apprezzo molto la Fusco come Christine.. ma per il resto ho trovato il doppiaggio ottimo: Fiamma Izzo D'Amico che ha dato la voce a Carlotta parla in quel modo perché Carlotta nella versione inglese ha un grosso ACCENTO ITALIANO e quindi, per non far perdere il "divertimento" anche a noi, ha reso il parlato di questo personaggio un po' "saltarello".. VIVA L'ITALIA, LA LINGUA ITALIANA, I CANTANTI-DOPPIATORI ITALIANI E LA VERSIONE ITALIANA!

Nickname P.O.Girl Data 27-07-2006
Commento

Io ho sono una musicita/soprana ed vito il musical dal vivo a londra(addir poco meraviglioso!!!;) ) e come l'hanno ri fatto davvero bene.Hanno davvero scelto bene gli attori e gli anno insegnato ad impostare la voce veramente bene.Quando xò l'ho sentito in italiano veramente ORRIBILE!!!Chi a fatto i testi??Sarebbe da DENUNCIA!!!Rovinare uno dei migliori musical dopo "Jesus Christ Super Star"...Ma si può..Io mi sono presa il dvd e se devo vederlo seleziono INGLESE assolutamente.
BY The Phantom of the Opera Girl

Nickname chiaretta Data 04-08-2006
Commento

è stupendo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

nn sop cm dirlo ma è belliximo....w il fantasma dell'opera...

Nickname angel Data 22-08-2006
Commento

io e la mia famiglia ci siamo innamorati di questo film! pensate ke prima d'ora nn avevo mai visto un musical, e pensavo ke fossero noiosi...ma poi vedendo questo film mi sn emozioneta a tal punto da scoppiare a piangere! è veramente stupendo,anke se l'espressione di christin durante tutto il film, non mi è piaciuta molto... ma comunque,ripeto,è stato un film bellissimo da vedere! e ki paragona questo film a mulin rouge..vuol dire ke nn ha capito proprio niente!

Nickname mike Data 30-08-2006
Commento

iL FIOM è MOLTO BELLO . MI INVIERESTE TRAMITE E-MAIL LA COLONNA SONORA IFANTASMA OPERA VE NE SAREI MOLTO GRATO. COMPLIMENTI!!!
CORDIALI SALUTI .
DA MICHELE IOB

Nickname christine2 Data 01-09-2006
Commento

scusate la banalità di questa piccola, ma di significato ,frase:IL FILM è STUPENDO!!!!!dal cast ai costumi dalle musiche alle coreografie a me il film è piaciuto da impazzire e poi ascoltando la sottigliezza del testo che spiega la tragica storia del fantasma è davvero commovente...un interpretazione qlla del fantasma (gerard butler magnifico)davvero stupenda.beh forse è vero che l'originale non doppiato è bello di suo però i nostri hanno fatto 1 bel lavoro impegnativo......tornando alle statistiche se gli incassi in USA ed in Italia sn bassi è perchè abbiamo ancora a che fare cn 1 pubblico incompetente che nn ha orecchio per certe cose e che non sanno apprezzare cose che potrebbero sembrare banali ma che regalano emozioni come i musical...io il film l'ho visto e continuo a vederlo la colonna sonora fa parte di me ormai e per chi ama i generi romantici musicati questo è 1 film da non perdere ASSOLUTAMENTE!!!!!GERARD SEI GRANDE è TROPPO BELLO!!!!!

Nickname - Data 13-09-2006
Commento

potrei ricevere il testo in italiano del fantasma dell'opera e passa il ponte e pensami' grazie anticipate

Nickname albminmus Data 08-10-2006
Commento

E' un film bellissimo perchè cattura lo spettatore dall'inizio alla fine.Raramente un film suscita così tante emozioni,e il merito è senza dubbio della musica e certamente può venire maggiormente apprezzato sopratutto da chi ama la musica,un certo tipo di musica, dolce drammatica e misteriosa nello stesso tempo.Daltra parte risultano molto contenuti gli effetti sonori che non risultano mai esagerati.La colonna sonora di Webber è varia e ripetitiva e ossessiva nello stesso tempo, proprio allo scopo di ottenere quello che si rivela essere il pregio maggore del film,e cioè quello di tenere incollato lo spettatore alla scena.Direi che il film raggiunge il suo scopo nel suo genere musicale.Ma buone anche le interpretazioni degli artisti sopratutto quella di Gerard Butler il fantasma in quanto egli riesce a comunicare tutta la sua sofferenza,la gelosia e la rabbia di chi avendo il volto sfigurato ma follemente e ossessivamente innamorato non riesce a possedere definitivamente l'oggetto dei suoi desideri ,pur suscitando grazie al suo carisma di geniale musicista forti emozioni nella donna che ama la quale alla fine sotto l'influsso della musica dichiara di amarlo,ma certamente più per pietà e ammirazione che per amore.Tornando alla fattura del film esso è ben confezionato,efficaci le scene che ritraggono gli artisti dell'Opera,i loro isterismi e il compiacimento della loro bravura;molto doce Cristine Daae(Emmy Rossum) e pienamente azzeccata la figura di damerino del conte di Vigny.Le scene sono sempre molto ricche e piacevoli e su tutte incombe l'ombra del fantasma.Molto efficace nella sua tristezza la scena finale dove ancora il fantasma manifesta la sua presenza sulla tomba di Cristine.

Nickname claire Data 10-10-2006
Commento

nonostante tutto io penso che questo sia il migliore musical in circolazione... non condivido per niente quanto detto... vi dovreste sparare vedendo quello di dario argento allora... quello è davvero penoso... webber fa canzoni stupende, che ti rimangono impresse nella memoria... e io sono la prima a canticchiarle ogni ora del giorno... mi spiace ma sono d'accordo con gli altri...
VI SBAGLIATE DI GROSSO!

Nickname confetto Data 21-10-2006
Commento

ragazzi questo film e bellissimooooooooooooooooooooooooooo il mio ragazzo ha detto che e brutto come si vede che gli uomini non capiscono niente di romanticismo fantasma comm si frisc

 

stu film e na sola............raga fuggiteeeeeeeeeeeeee !!!!!!

Nickname patrick Data 07-12-2006
Commento

Questo è sicuramente un film bellissimo, da vedere e da ascoltare più volte, anche se alcune persone che credono di essere brave con le critiche la pensano diversamente... Sicuramente non è privo di vitalità e grandisosità, le canzoni sono le più belle che abbia mai sentito e i brani non sono assolutamente tutti uguali, soprattutto per chi apprezza questa musica. Comunque, invece di evidenziare i lati negativi del film (anche se non penso ce ne siano) dovrebbero risaltare gli aspetti positivi di questo.

Nickname Greta Data 07-12-2006
Commento

Chi da un commento negativo a questo stupendo film avrà i suoi motivi,ma a me Il Fantasma dell'Opera ha trasmesso molte emozioni.L'amore,la paura,il dolore ma anche l'intensità della vita e tutto attraverso la musica.Dite quello che volete ma questo musical mi ha colpito al cuore.E' indimenticabile e stupendo,è un capolavoro

Nickname Robby Data 20-12-2006
Commento

Sinceramente quando cantava cristine io credevo stesse cantando lei in italiano anche perchè il labbiale sembrava simile... e poi le musiche i testi... assolutamente stupendo... straccia moulin rouge.... per me che sono cantante lirica e studio recitazione da quando avevo 5 anni questo film vale, e anche tanto.... Storia sdolcinata? per niente, ma ricchissima di tensioni ed emozioni...
chiudo qui.. saluti

Nickname Phantom Data 23-12-2006
Commento

AL ROGO QUEL FALLITO DI Daniele Toninelli, IL CRITICO NON SERVE A NULLA SE GUARDA GLI EFFETTI SPECIALI, LE VOCI E QUESTE COSE (A PARTE IL FATTO CHE HA TIRATO FUORI ARGOMENTAZIONI RIDICOLE; L'UNICO MODO PER ESPRIMERE UNA REALE CRITICA SU UN FILM è VEDERE QUANTO VIENE TRASMESSO AGLI SPETTATORI. SE POI C'è GENTE IGNORANTE CHE VA AL CINEMA PENSANDO DI VEDERE UN HORROR è TUTTA COLPA DI QUEL MALATO DI DARIO ARGENTO, CHE HA TRASFORMATO UNA DELLE STORIE D'AMORE PIù STRUGGENTI IN UN... COSO... SANGUINOSO. MALEDIZIONE, CHE NERVOSO!

 

 

Nickname Nickname Data data
Commento

Per pubblicare IL TUO COMMENTO in questo spazio clicca QUI e compila il form!