Top Film

della Stagione

 

 

Settembre 2004

 

 

TORNA SU

Scheda

Link

Voto & Vota

In Breve...

La Storia

La Recensione

La Pagella Le Date Spazio Aperto Commenta tu...

INDICE

DI TUTTI I FILM

Movie Maniac

HOME PAGE

 

 

 Scheda tecnica

I Segreti di Brokeback Mountain

Regia

Ang Lee

Genere

Drammatico

Anno

2005

Nazionalità

USA

Interpreti

Heath Ledger, Jake Gyllenhaal, Michelle Williams, Anne Hathaway, Randy Quaid, Linda Cardellini

Titolo Originale

Brokeback Mountain

Durata

2 h, 14 '

 

Link Il sito ufficiale

http://www.brokebackmountainmovie.com/splash.html

Il Forum

MM Forum

TORNA SU

 

Il Voto         Dai il TUO voto al Film In breve... 

 

di Daniele Toninelli

 

9,15 /  10

inserisci il tuo indirizzo e-mail  

e... vota!

      

 

   non voglio essere inserito nella mailing-list

 

  

 

La Classifica di Movie Maniac: "MM Parade"

1963, Wyoming. Brokeback Mountain è la storia di Jack e Ennis, due cowboy che non si cercano ma si trovano e poi non vorrebbero più lasciarsi; ma non è solo una storia gay che infrange l'ultimo tabù del West, è un film universale che con la sua forza arriva a colpire ogni tipo di pubblico. Si parla dell'Amore che spinge a superare ogni difficoltà, ma anche della vita in tutta la sua tragicità (il dolore, l'infelicità latente, il crollare delle proprie speranze, l'impossibilità di fare tornare indietro il tempo,...) e di quel Brokeback Mountain che tutti cercano di trovare. Bravissimi gli interpreti. Il finale magistrale di questo capolavoro dimostra che Ang Lee ha ritrovato la delicatezza di tocco di La Tigre e il Dragone. Dopo il Leone d'Oro e il trionfo ai Golden Globe è il turno della Notte degli Oscar.  DT

TORNA SU

 

ATTENZIONE!

Se non vuoi anticipazioni sulla trama NON LEGGERE le parti SCRITTE IN BLU.

 

La Trama

di Daniele Toninelli

TORNA SU

 

        Jack (Jake Gyllenhaal) e Ennis (Heath Ledger) sono in cerca di lavoro per il periodo estivo e si presentano entrambi per essere reclutati come cow-boy. Vengono così mandati per una intera stagione a Brokeback Moutain. Jack dovrà tenere d'occhio il gregge ai pascoli, mentre Ennis si occuperà di preparare pranzo e cena per il collega, di fare i rifornimenti e di presidiare il campo-base. Una sera i due si ubriacano e Ennis decide che non è il caso di partire per sorvegliare il gregge. Cerca di dormire davanti al fuoco, ma quando questo si spegne il clima è troppo gelido e Ennis decide che è meglio dormire con Jack, al riparo della tenda. Tra Jack e Ennis esplode la passione e i due si innamorano. Terminata la stagione, Ennis deve tornare dalla fidanzata Alma (che è in procinto di sposare). Jack l'anno seguente torna a cercare lavoro con la speranza di ritrovare Ennis, ma il datore di lavoro rifiuta di affidargli di nuovo il proprio gregge e di Ennis non c'è traccia. Dopo quattro anni i due riescono a incontrarsi di nuovo. Nel frattempo anche Jack si sposa con Laureen (Anne Hathaway) e ha un figlio, ma la sua vita familiare non è propriamente definibile felice...

 

Secondo me…    (la recensione)

di Daniele Toninelli

TORNA SU

        Toccante e commovente. E' vero, si tratta di una storia di un amore gay, ma "I Segreti di Brokeback Mountain" supera la eccessivamente semplicistica definizione di "storia dei cow-boy gay" e riesce a travalicare ogni confine con l'universalità del suo messaggio, con la forza con cui colpisce lo spettatore, sia esso uomo o donna, eterosessuale o omosessuale. L'Amore (quello con la A maiuscola) è in grado di superare ogni confine, anzi, come ci fa capire il film, rende in grado le persone di superare tutte le difficoltà (o almeno di provarci), è una delle forze allo stesso tempo più meravigliose, complesse e pericolose che muovono le dinamiche sociali, il nostro rapporto con gli altri. Ma anche semplificare tutto "I Segreti di Brokeback Mountain" in un singolo messaggio è cosa troppo azzardata. Anche perchè non tutto è così semplice come sembra: un'infinità di ostacoli si frappone tra Jack e Ennis, ostacoli insormontabili che forse faranno in modo che il loro amore non sarà destinato a realizzarsi mai pienamente.

        In definitiva (e riducendosi all'osso della storia) non succede nulla di differente da ciò che capita in tanti altri melodrammi e film romantici della storia del cinema, da "Romeo e Giulietta" fino a "Moulin Rouge" e "Titanic". Verrebbe da dire: la storia è sempre la stessa. Ci sono due persone che si vogliono bene e che devono superare mille difficoltà anche solo per potersi vedere (i vincoli famigliari, la mancanza di soldi, la appartenenza a due differenti classi sociali, ...). Protagonista è sempre l'Amore, che cerca di superare questi ostacoli. Quello che cambia, qui, è il contesto: ora vanno di moda le storie omosex, si sa. Ma qualcosa cambia anche nel contenuto, la storia è molto più complessa, completamente fuori dai canoni, visto che i due protagonisti riescono a vedersi, a ritagliarsi un angolo di felicità, anche se circoscritto nel tempo. Quel Brokeback Mountain che tutti, nella propria vita, cercano di trovare. Poi, tutta la forza della tragedia dirompe nel finale, quando Ennis si accorge che ormai il tempo è passato, e rimane affranto per l'impossibilità di farlo tornare indietro. La vita, in tutta la sua tragicità, è protagonista in primo piano. E poi (altra particolarità) Jack e Ennis non si cercano, non si vogliono, eppure si trovano, a volte vengono anche alle mani e si scontrano ma non vorrebbero più separarsi; e invece lo fanno e si separano di nuovo senza fissare mai il prossimo incontro, senza la certezza di ritrovarsi, ma sperando che ciò avvenga presto.

        Nella pellicola, a parte la storia principale, sono anche molte altre le corde dell'anima che "Brokeback Mountain" sonda: della disillusione, quella quasi impossibile da nascondere, quella che rimane una ferita tanto profonda da non poter mai essere sanata, nemmeno dopo anni. E' la dolorosa disillusione che si dipinge (anzi, dirompe) sul volto di Alma quando scopre il marito che sta baciando un altro uomo. Le crolla addosso il mondo intero, un mondo che pensava al sicuro da ogni pericolo, da ogni frattura. E Michelle Williams è bravissima a mettere in scena il cuore del suo personaggio che va in mille pezzi: ne è passato di tempo da quando interpretava la Jen di "Dawson's Creek". Anche sul volto di Laureen (durante una telefonata, a film quasi concluso) c'è un dolore immenso, insondabile, dirompente, che trova modo di esprimersi, però, solo attraverso gli occhi arrossati di Anne Hathaway. Non ci sarebbero state parole adatte per esprimerlo.

        Ang Lee dimostra una delicatezza ed una sensibilità notevoli nel narrare la storia, come aveva fatto con "La Tigre e il Dragone", prima dell'invedibile passo falso fatto con "Hulk". Trova un modo (quasi sottotono) per infrangere, come è stato scritto sul "Corriere della Sera", l'ultimo tabù: il mito del West e della sua virilità. Anche se, per la verità, Jack e Ennis sono e rimangono uomini tutti d'un pezzo, nonostante la loro storia. A far da cornice alla storia, gli incantevoli paesaggi del Wyoming e il delicato tema musicale, tutto giocato sul suono delle chitarre acustiche, opera dello stesso compositore di "I Diari della Motocicletta", Gustavo Santaolalla. Il finale, poi, è magistrale.

        Oltre alla Williams e alla Hathaway, molto bravi i due astri emergenti protagonisti del film. Heath Ledger (esordiente con "Il Patriota" di Emmerich al fianco di Gibson, ha conquistato la prima parte da protagonista con "Il Destino di un Cavaliere") è abilissimo nel costruire un personaggio dalla dura scorza, di poche parole, uomo tormentato e allo stesso tempo all'apparenza incrollabile. E, per lui, il film è anche stato galeotto, visto che ora è il compagno, nella vita, di Michelle Williams da cui ha avuto un figlio. Jake Gyllenhaal (dopo il cult "Donnie Darko") è all'altezza del collega (pur rappresentando un personaggio quasi opposto): sempre molto espressivo, in grado di fare trasparire tutto il tormento di Jack, come la sua frustrazione e il suo dolore.

        "I Segreti di Brokeback Mountain" ha debuttato all'ultimo Festival del Cinema di Venezia. Ed ha vinto il Leone d'Oro. Poi è passato per la cerimonia di consegna dei Golden Globe. E si è portato a casa quattro premi: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Sceneggiatura, Miglior Canzone Originale (composta da Santaolalla e scritta da Bernie Taupin, uno che di canzoni se ne intende, e molto). Ora è il turno della Notte degli Oscar. E mi aspetto che arrivino i meritati riconoscimenti per un capolavoro di questa caratura, ambientato in Wyoming, nel (lontano?) 1963.

        Daniele Toninelli

Commenta il film sul nuovo Forum di Movie Maniac: MM Forum

Vedi anche la scheda di Pierre

 

La Pagella  

i voti al film

TORNA SU

 

Movie Maniac Parade

Ciak

Corriere della Sera

International Movie Data Base

INCASSI

(USA / Italia)

9,15 / 10

Bellissimo

Colpo di Fulmine **** / 5

Molto Bello

8,00 / 10

(19-01-06)

Medi /

Medi

 

Le Date

uscita, visione, pubblicazione scheda, ...

TORNA SU

 

Uscita del Film

Visione del Film

Luogo Visione

Pubblicazione Scheda

Ultimo Aggiornamento

20 - 01 - 2006

20 - 01 - 2006

Arcadia (Melzo)

Sala Acqua

21 - 01 - 2006

 

 

Spazio Aperto    

i commenti dei visitatori di Movie Maniac

TORNA SU

 

Nickname Nickname Data data
Commento

Per pubblicare IL TUO COMMENTO in questo spazio clicca QUI e compila il form!

Vedi anche la scheda di Pierre

 

Nickname clau87!! Data 13-08-2006
Commento

ho visto questo film da poco...avrei tanto voluto vederlo al cinema...ma nn ho avuto occasione...poi fortunatamente l'ho visto e penso che...se nn l'avrei visto mi sarei persa uno dei piu' grandi bei film che esistono!! ho letto la trama e mi ha incuriosito molto...credo che...sia un film molto bello e molto profondo...anche se si tratta di una storia fra gay cio' nn significa che si debba poter vedere!! odio la gente che ha questi tipi di pregiudizi...l'amore e bello...e infinito...e penso che si debba vivere al meglio!! anche in questi casi!! anche gli attoyi sn stai davvero bravi...e molto realisti...nn sembrava x niente un film recitato!anzi!! cmq in ogni caso sn molto contenta di averlo visto!! mi ha molto colpita!! BRAVI BRAVI BRAVI!! W BROKEBACK MOUNTAIN!! E W HEATH LEDGER!!

 

Nickname Cow Boy Data 15-08-2006
Commento

Ciao.Sono un ragazzo di 25 anni della Shardana nome originale per (Sardegna) Cow Boy di professione virile e testardo, e anche io vado sempre a cavallo... Ho visto di nascosto questo bellissimo film e devo dire che ne sono rimasto toccato.
Anche a me sta accadendo da 10 anni la stessa cosa dei due attori..e si sta seriamente male nell'animo perchè si ha paura dell'ignoranza e di una società chiusa in un mondo che non andrà mai "avanti"...L'eterosessualità è solo una convinzione di antiche tradizioni ,non un dato di fatto reale.Non si puo'obbligare nessuno ad essere felici in un modo che non rispecchia l'anima di un individuo!!
Perchè il mondo si vanta tanto di essere intelligente quando non capiscono le vere basi della vita? Siate felici sempre e come piu' desiderate..ricordatevelo,la vita è una sola.Abbandonate la pazzia delle restrizioni imposte da psicopatici che credono ai "fantasmi".
La vita del ranch è dura e si fa fatica,io lo so bene!! Ma io e il mio amico ci vediamo proprio quando andiamo sui nostri monti dove nessuno ci vede...e poi....insomma avrete intuito...

 

Nickname southy Data 03-10-2006
Commento

Esulando dal tema della omosessualità in anni di intolleranza, in cui anche avere un tumore era considerato come una vergogna, quello che è successo a loro è emblema di quanto mi accorgo accade tra le persone. penso a quanti amici/che che con gli anni scendono a compromessi pur di vivere una vita "normale", secondo i canoni della società e secondo le sue regole ed i suoi moralismi. Quanti matrimoni vedono cuori che sono divisi ma che per mille motivi, necessità, convivono sotto lo stesso tetto. ti accorgi di essere un adulto quando sai che non avrai mai i tuoi sogni realizzati, quando capisci ed accetti la quotidianità delle cose. Ti comporti invece da adulto quando trovi la gioia anche dalle piccole cose, i loro erano attimi rubati,beh, spesso non ci restano che piccoli frammenti. in fondo qualcuno sosteneva in un altro contesto che la condizione umana è miseria e sofferenza, ed io aggiungo che è bene che sia così.... da un mondo perfetto chi vorrebbe andare via? mi accorgo di essere forse andato un po fuori topic, ma era per comunicare le riflessioni che il film mi ha sollecitato. Grazie a tutti per l'attenzione ;)

 

Nickname pamela90 Data 18-12-2006
Commento

jake sta troppo bono!!!!!!!!!!!!!il film troppo bello..commovente,spettacolare..uno dei film più belli ke io abbia mai visto..complimenti..

 

 

Nickname Nickname Data data
Commento

Per pubblicare IL TUO COMMENTO in questo spazio clicca QUI e compila il form!

 

Commenta tu...    

il tuo commento al film

TORNA SU

 

Manda il tuo commento

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail    

Inserisci il tuo nickname per la pubblicazione del commento  

Inserisci il tuo commento

  

   Seleziona il punto qui a sinistra se non vuoi che il tuo indirizzo venga inserito nella mailing list di Movie Maniac

      Quando il tuo commento verrà inserito sarai avvisato via mail.

Ang Lee, director of "Brokeback Mountain", Heath Ledger and Jake Gyllenhaal

 

TORNA SU