Top Film

della Stagione

 

 

Movie Maniac

HOME PAGE

CERCA IL FILM

INDICE

DI TUTTI I FILM

Novità

Classifiche

Box Office

 

TORNA SU

Scheda

Link

Voto & Vota

In Breve...

La Storia

La Recensione

La Pagella Le Date Spazio Aperto Commenta tu...

 

 

 Scheda tecnica

Spider-Man 3

Regia

Sam Raimi

Genere

Fantastico / Avventura

Anno

2007

Nazionalità

U.S.A.

Interpreti

Tobey Maguire, Kirsten Dunst, James Franco, Bryce Dallas Howard, Topher Grace, Thomas Haden Church

Titolo Originale

Spider-Man 3

Durata

2 h, 20 '

Produzione

Columbia Pictures Corporation, Marvel Enterprises, Laura Ziskin Productions

Distribuzione (Italia)

Sony Pictures Releasing

http://www.sonypictures.it/

 

 

Link

sito ufficiale del film e altro...

TORNA SU

http://www.spiderman-3.it/ (sito italiano)

La scheda di Movie Maniac Spider-Man

spiderman.sonypictures.com (sito internazionale)

 La scheda di Movie Maniac Spider-Man 2

 

 

Il Voto         Dai il TUO voto al Film  In breve

 

di Daniele Toninelli

 

8,70 /  10

 

Legenda Voti

 

Pagella

Inserisci il tuo indirizzo e-mail  

e... vota!

      

 

   non voglio essere inserito nella mailing-list

 

  

 

Controlla la posizione del film nella

Classifica di Movie Maniac: "MM Parade"

Tre motivi per vederlo...

 

bullet

Effetti speciali sorprendenti, combattimenti spettacolari;

bulletPersonaggi sempre più complicati e svariati percorsi di lettura;
bulletCast ben affiatato, regista perfettamente a proprio agio.

TORNA SU

 

ATTENZIONE!

Se non vuoi anticipazioni sulla trama NON LEGGERE le parti SCRITTE IN BLU.

 

La Storia

di Daniele Toninelli

TORNA SU

 

        La storia di Peter Parker (Tobey Maguire) e Mary Jane (Kirsten Dunst) va a gonfie vele: i due sono innamorati persi e se lui è diventato un fuoriclasse all'università, lei finalmente ha conquistato un posto da protagonista in un musical di Broadway. Harry Osborn (James Franco), l'amico d'infanzia di Peter, ormai a conoscenza della vera identità di Spider-Man fa di tutto per vendicarsi di colui che ritiene responsabile della morte del padre. Nel frattempo Peter, fotografo ufficiale del supereroe, vede a rischio il proprio posto di collaboratore al Daily Bugle per la concorrenza di un giovane freelance (Topher Grace). Mentre Mary Jane viene licenziata dal musical in seguito alle critiche negative ricevute dalla stampa, Peter scopre che il responsabile della morte dello zio è ancora in libertà. Influenzato da una sostanza nera che mette in luce il lato oscuro del supereroe e del suo alter-ego, asseconda il recondito desiderio di vendetta. Nel frattempo Mary Jane si sente sola e cerca di consolarsi tra le braccia di Harry...

 

LA SCENA TOPICA: Il combattimento finale tra l'uomo Sabbia e Venom da una parte e Spider-Man dall'altra. Tra i grattacieli una macchina è sospesa nel vuoto ed al suo interno è rinchiusa Mary Jane. Il pubblico di newyorkesi applaude, ma se il sostegno della fama non basta (come era successo nei precedenti episodi) una forza più potente spinge, inaspettatamente, qualcun altro ad accorrere in aiuto.

 

 

Secondo me…    (la recensione)

di Daniele Toninelli

TORNA SU

        Al potenziale lettore di questa pagina devo premettere che sono un vero e proprio fan di Spidey, uno di quelli che appendono il manifesto del film nella propria camera e attendono con impazienza l'uscita di nuovi episodi; in quanto sto per scrivere, cercherò di essere il più obiettivo possibile, ma non è detto che ci riesca.

        Partiamo da un dato di fatto. "Spider-Man 3" è già annunciato come un film evento, infatti è la pellicola più costosa della storia del cinema. Nel progetto sono stati investiti 250 milioni di dollari, più 50 per la promozione. In totale 300 milioni di dollari, una cifra pazzesca se si pensa che i film che più gli si avvicinano sono a distanza poco ravvicinata: James Cameron con i 200 milioni del suo indimenticabile "Titanic", Peter Jackson con i 206 del suo deludente "King Kong" e il terzo costosissimo film sugli X-Men, "X-Men - Conflitto Finale" che, pur essendo il meno riuscito della trilogia, è costato ben 220 milioni. Ma "Spider-Man 3" è un evento eccezionale anche perchè esce in tutto il mondo il 4 Maggio e, incredibile ma vero, in Italia (e in poche altre nazioni) esce con 3 giorni d'anticipo sull'uscita statunitense e mondiale, probabilmente per sfruttare l'effetto "festivo" del Primo Maggio.

        Ma veniamo al film. Sam Raimi continua a stupirmi perchè anche con il terzo episodio riesce a dare profondità ai suoi personaggi, continua a portarci alla loro conoscenza e ci mostra aspetti inediti e inaspettati. Mi riferisco, principalmente, al lato oscuro di Spider-Man, che si riflette (con evidenti accenni ironici) anche sul comportamento e sulla vita dell'alter-ego Peter Parker. Raimi (anche sceneggiatore del terzo episodio ispirato ai fumetti Marvel disegnati da Stan Lee) ci pone davanti a due personaggi antitetici che sono sempre più distanti anche dal punto di vista narrativo. Ciascuno (Parker e Spider-Man) segue un percorso che lo fa deviare dalla abituale condotta. Ma mentre il primo prende coraggio, diventa spavaldo, intollerante, sbruffone ma assume anche comportamenti e pose che lo rendono ridicono (non calzano per nulla all'abituale personaggio di Parker) con chiari intenti ironici, il secondo sprofonda inarrestabilmente nei meandri più oscuri della propria anima, si fa sedurre dalla sete di vendetta, mette in crisi alcuni dei valori su cui fino ad ora aveva basato la propria condotta ed è protagonista della parte più oscura e riflessiva di "Spider-Man3".

        Si dice che in seguito alle prime proiezioni-test, Raimi abbia richiamato sul set gli attori per aggiungere scene più spettacolari: il pubblico aveva ritenuto la prima versione del film troppo filosofica, poco puntata sulle spettacolari scene d'azione. In effetti anche in questa versione finale l'aspetto spettacolare ha un peso minore rispetto ai due episodi precedenti. Ma tutto sommato mi pare che l'alternanza tra momenti più riflessivi, momenti di puro divertimento e eccellenti parentesi ironiche sia riuscita molto bene. Nonostante la parentesi dark, Spidey e Peter restano uomini di tutti i giorni, con i loro problemi (la concorrenza sul lavoro), i loro complessi (c'è la fama del super-eroe da gestire), le loro insicurezze (la storia con Mary-Jane), i loro dolori (il rapporto conflittuale con l'amico d'infanzia da cui non si riesce a farsi perdonare). Sono uomini reali, e continua senza problemi il processo di identificazione del pubblico.

        La sceneggiatura mi pare ottima e anche per certi versi istruttiva: al riguardo cito soltanto il messaggio che trapela dalle parole della zia di Peter Parker, una autentica lezione contro la vendetta e le conseguenze che la sete della vendetta può portare (anche Peter rimane stupito: "come, pensavo di farti un piacere eliminando il responsabile della morte di zio!?", ma impara la lezione).

        Sul film ho sentito (da alcuni del pubblico) e letto (Mereghetti sul "Corriere") alcune critiche che accusavano il regista di aver voluto mettere troppa carne sul fuoco. Tanta sì, ma non mi pare troppo. Mi sembra una scelta prevedibile e logica, dato che c'era comunque da un lato l'esigenza economica di tutelare l'investimento (visto il costo, si voleva essere sicuri di recuperarlo con gli incassi) dall'altro c'era una spinta "morale" e ideologica a non deludere gli spettatori che tanto hanno apprezzato i primi due episodi. Comunque, anche ammesso ci sia molta carne sul fuoco, non vedo dove sia il problema. Le due ore e venti minuti di film scorrono via in un lampo (con qualche lungaggine, forse, solo nel racconto della tormentata storia tra Peter e Mary Jane). Gli ingredienti che si richiedono ad un buon film di azione ci sono tutti: eccellenti effetti speciali (la sabbia che dà forma al nuovo "cattivo" e la sostanza nera che imprigiona e si impossessa di Spider-Man sono stupefacenti), ottimo sonoro, montaggio ben ritmato, coinvolgenti scene di lotta, scene da cinema pensato in grande (la gru che distrugge un grattacielo) come solo gli americani (vedi bandiera che sventola sullo sfondo) sanno pensare. In più ci sono le parentesi romantiche e strappalacrime per le ragazze e ragazzine.

        Gli attori, poi, sono sempre all'altezza: sia i protagonisti che quelli "di contorno", anche se usare questo termine potrebbe essere riduttivo. Oltre ai camei di Stan Lee (in una scena scambia qualche battuta con Peter) e di Sam Raimi, torna anche per una breve apparizione il primo dei cattivi, Osborne padre (un sempre ottimo DaFoe). Se il direttore del Bugle e la zia di Peter sono due certezze irrinunciabili, si sono rivelate eccellenti anche le scelte delle new entry: Topher Grace incarna un perfetto rivale di Peter Parker (come carattere è agli opposti), ma è anche un ottimo antagonista pluridentato per Spider-Man; Bryce Dallas Howard è molto brava nella parte della rivale un po' svampita di Mary Jane (molto meglio che come cieca nell'orrendo "The Village"); Thomas Haden Church ha la faccia buona ed è adatto per un criminale di mezza tacca che agisce solo per un buon fine (con i capelli corti l'interprete di "Sideways", anche come recitazione, ricorda parecchio lo Shwarzenegger di qualche anno fa). Tutto il film può però contare soprattutto su tre interpreti molto bravi che ormai sono la perfetta incarnazione dei rispettivi personaggi: Tobey Maguire (chi potrebbe essere più Spider-Man di lui?), Kirsten Dunst (ottima Mary Jane e attrice sempre più versatile, come dimostrano anche film come "Maria Antoinette"), James Franco (che pare il ritratto del tormentato James Dean e che sa conquistare sempre di più la scena migliorando di pellicola in pellicola).

        In definitiva questo episodio non mi è parso entusiasmante come i due precedenti. E' tutto in regola (anche se mi pare di aver visto un paio di errori di montaggio), tutto è scientificamente studiato e bilanciato (il marketing deve aver dato un bel contributo, a discapito di una più pura componente d'autore). Il film propone molti percorsi, tenta di accontentare un po' tutti mettendo (è vero) molta carne al fuoco, ma non troppa. Del resto una grigliata con poca carne al fuoco, per quanto sia ben cucinata, non è detto che sia soddisfacente. Il rischio è forse che con il "molto" si sia ottenuto l'effetto di disorientare e frastornare lo spettatore ("Spider-Man 3" non è un pop-corn movie, facile facile da seguire). Il risultato mi pare comunque molto buono. Spider-Man continua ad essere il mio eroe preferito e non vedo l'ora che arrivi il momento in cui in tutto il mondo uscirà il quarto episodio. Un rischio c'è. Dopo una grigliata tanto ricca e due episodi precedenti di così alto livello per Raimi e i suoi co-sceneggiatori la difficoltà più grossa sarà trovare nuovi spunti, nuove storie e nuovi personaggi che facciano rimanere Spider-Man il supereroe più amato della storia del cinema mondiale. E' tornato Spidey! Viva Spider-Man!

                    Daniele Toninelli

 

La Pagella  

i voti al film

TORNA SU

 

Voti assegnati da Daniele Toninelli (scala da 1 a 10)

Regia

Interpreti

Sceneggiatura

Qualità tecnica

Musica

9,00 8,90 8,00 9,00 8,50

 

Daniele T.

Voto Complessivo

Ciak

Corriere della Sera

International Movie Data Base

INCASSI

(USA / Italia)

8,70 / 10

Molto Bello

  ** / 5

Così così

8,20 / 10

Da Record /

Da Record

Vota il Film        Controlla il voto nella classifica di Movie Maniac MMParade

 

Le Date

uscita, visione, pubblicazione scheda, ...

TORNA SU

 

Uscita del Film

Visione del Film

Luogo Visione

Pubblicazione Scheda

Ultimo Aggiornamento

01 - 05 - 2007

Anteprima Mondiale

01 - 05 - 2007

Arcadia (Melzo)

Sala Energia

01 - 05 - 2007

06 - 05 - 2007

 

Spazio Aperto    

i commenti dei visitatori di Movie Maniac

TORNA SU

 

Nickname Nickname Data data
Commento

Per pubblicare IL TUO COMMENTO in questo spazio clicca QUI e compila il form!

 

Commenta tu...    

il tuo commento al film

TORNA SU

 

Manda il tuo commento

 

Inserisci il tuo indirizzo e-mail    

(sarai avvisato via mail quando il tuo commento verrà inserito).

Inserisci il tuo nickname    

(per la pubblicazione del commento).

Inserisci il tuo commento

  

   Seleziona qui se non vuoi essere inserito nella mailing list di Movie Maniac

     

TORNA SU

 

Home

Novità

Tutti i Film

Classifiche

Box Office

Cerca il film