Top Film della Stagione

          Giugno 2002         

Spider-Man

Scheda               

Regia

Sam Raimi

Genere

Avventura

Anno

2002

Nazionalità

USA

Interpreti

Tobey Maguire, Willem Dafoe, Kirsten Dunst

Titolo Originale

Spider-Man

Durata

2 h, 01 '

Il Voto                                    

9,00 /  10

Il Plot

        Peter Parker, un timido e riservato studente di New York, durante una visita ad un laboratorio scientifico viene punto da un ragno geneticamente mutato. Acquisirà poteri straordinari e la sua vita non sarà più la stessa. 

Secondo me… 

        E' difficile non lasciarsi irretire nella tela di "Spider-Man". Il film sul supereroe mascherato di Sam Raimi che sta polverizzando ogni record di incassi negli USA e un po' in tutto il mondo (ha battuto il miglior incasso nel primo week-end di programmazione superando anche "Harry Potter e la Pietra Filosofale") è entusiasmante. Tanto che, all'uscita dalla sala, tutti vorrebbero avere i polsi "magici" dell'Uomo Ragno per potere uscire dalla sala con un solo balzo. Per una volta una trepidante attesa che non lascia l'amaro in bocca. Un film che non demolisce le aspettative. 

        Nella pellicola sono miscelati a dovere momenti di azione di alto livello (le lotte acrobatiche con i cattivi di turno) e momenti ad alto tasso di spettacolarità (i balzi del nostro eroe e le sue corse aeree tra i grattacieli di una New York "ripulita" da ogni apparizione delle Twin Towers), attimi di fulminante ironia (quando Peter Parker tenta di imparare ad usare e ad addomesticare i propri poteri), scene tristi e serie (non vi anticipo nulla), momenti in cui Raimi ci fa balzare sulla poltrona dallo spavento...

        A quanto pare, anche gli accaniti fan del fumetto cui il personaggio si ispira non saranno per nulla delusi, vista la soddisfazione di Stan Lee che, giusto quaranta anni fa, ha ideato Spider-Man per la Marvel. Già numerosi critici, come Mario Sesti di Ciak, ritengono che questo sia "il miglior film mai tratto da un fumetto".

        Una menzione veramente speciale bisogna farla a favore di Tobey Maguire, lanciato nella schiera degli attori Hollywoodiani più pagati proprio dall'enorme successo di questo film. Dopo il tormentato e spaesato ragazzo di "Wonder Boys" e dopo la intensa prova di "Le Regole della Casa del Sidro", qui Maguire interpreta una parte che gli calza a pennello (bravi anche gli addetti al casting ad averlo scelto). Merito suo se il supereroe assume un lato umano veramente profondo; merito suo è l'avere saputo dare anima, spirito e cuore ad un personaggio dei fumetti, in particolar modo al suo lato "privato". Una semplice smorfia dell'attore riesce a creare un forte complicità e una immediata comunicativa con il pubblico in sala.  

        Ma qui sono da elogiare anche gli sceneggiatori che hanno saputo sapientemente dare spessore al personaggio interpretato da Maguire. Si potrebbe fare un parallelo con un altro grande eroe importato al cinema dal mondo dei fumetti: i punti in comune con "Batman" sono numerosi (ovviamente non mi riferisco a quei giocattoloni senza anima che sono stati il terzo e quarto episodio della serie, ma al tormentato personaggio dei primi due, girati da Tim Burton). Se la profondità dell'eroe interpretato da Michael Keaton era data dal suo lato dark, comunque la figura del ricco miliardario dall'atteggiamento un po' snob e un po' sprezzante tendevano a mettere l'uomo pipistrello come su un piedistallo. In questo film, invece, la forza di Spider-Man è il fatto di essere un ragazzo della porta accanto, un uomo di tutti i giorni che si vede sbalzato da una vita del tutto ordinaria a una esistenza doppia da supereroe, con tutti i dubbi, le enormi responsabilità e i problemi che la cosa comporta. Geniale è la parte, di cui parlavo, in cui Peter deve imparare ad usare i propri poteri: la sua goffaggine lo rende ancora più umano e simpatico. L'Uomo Ragno è un eroe della porta accanto, per nulla spaccone (e questo fa in modo che ci stia ancora più simpatico), un ragazzo in cui è facile identificarsi.

        Ma se c'è un grande eroe, non può mancare un degno contraltare, rappresentante il "lato oscuro" della storia, il malvagio di turno, validamente ritratto da un Willem Dafoe veramente cattivo. Il suo processo di maturazione è visto in parallelo con la nascita e la crescita di Spider Man, fino a che i due binari verranno ad incrociarsi; allora saranno vere scintille... 

        Con questo film, Sam Raimi passa dall'originale "Soldi Sporchi" (da recuperare in videocassetta) e dal sarcastico "L'armata delle Tenebre" ad un blockbuster di classe, anzi di prima classe, conservando, rispetto alle precedenti prove, ritmi narrativi veloci ed essenziali, ma non forsennati. Validamente aiutato, in ciò, dal commento musicale del sempre geniale Danny Elfman (il compositore prediletto da Tim Burton) che sostiene la tensione anche dove non ce ne sarebbe bisogno.

        Ci si lascia trasportare dall'evoluzione umana e dalle evoluzioni acrobatiche dell'eroe, dalle sue imprese, dal suo carattere (molte mamme lo vedranno sicuramente come il fidanzato ideale per la figlia), si tifa per lui anche se, con il finale, riconferma forse una immagine un po' sfigatella. A pensarci bene, però, il finale si risolve nel modo meno prevedibile e classico possibile...

        L'unica cosa che forse lascia in alcuni punti un po' a desiderare sono, in un film che pensavo puntasse tutto sugli effetti speciali, le immagini digitali: a volte sembrano incollate sul girato in modo un po' grossolano. 

        Già sono stati buttati i semi per il nuovo episodio, già il prossimo cattivo di turno è stato introdotto da questo primo capitolo delle avventure dell'eroe mascherato... a voi scoprirlo. Sam Raimi e gli sceneggiatori dovranno tenere presente che, come dice l'Uomo Ragno, "Da un grande potere derivano grandi responsabilità": questo è il talento del film, questa è la sua maledizione. Quindi concludo con un augurio, alla faccia di chi ritiene i sequel sempre peggiori dell'originale: lunga vita a "Spider-Man"!  

Daniele T.

 

Il sito ufficiale del film

www.spider-man-movie.com

Visione del film 6/6/02

I Voti degli Altri

La nostra classifica

Ciak

Corriere della Sera

International Movie Data Base

Incassi (USA)

9,00 / 10

Bellissimo

Colpo di Fulmine ** / 5

 Così così

8,20 / 10 Da Record

Scrivete la vostra opinione e il vostro voto a: dt.moviemail@libero.it