La Ricetta del Mese

Dicembre 2003

L'Ultima Alba

Cinema in Tavola
Home Page

Wines of Tuscany
Informazioni

La Ricetta del Mese
Ogni mese un aggiornamento

Tutte le Ricette
I Piatti più gustosi tratti dai film più amati

Vino e Cinema
Il mondo del Cinema e quello del Vino...

***

 

Movie Maniac
Home Page

 

Il Film
L'Ultima Alba
Scheda Tecnica
Regia Antoine Fuqua
Genere Azione
Anno 2003
Nazione USA
Interpreti Bruce Willis, Monica Bellucci
Durata 121 '
Ingredienti (* * *)
Azione
Humor
Violenza
Interpreti
Spettacolarità
Sentimenti
Trama
Una squadra speciale della marina americana viene mandata in Nigeria, nella giungla, per salvare la dottoressa Lena Hendricks (Monica Bellucci) che lascerà il paese solo a condizione che vengano salvati anche i settanta rifugiati che sono con lei.
Il tenente di vascello A.K. Waters (Bruce Willis) e la sua squadra scelta di specialisti tattici si trovano a fare i conti tra il senso del dovere e la propria coscienza e tra dover eseguire gli ordini ignorando le ragioni del conflitto in cui sono coinvolti e dover invece trovare il coraggio per seguire l'istinto nel proteggere un gruppo di rifugiati innocenti.
La Ricetta
Roast-beef

Nel lungo cammino verso il Camerun, durante una sosta, i soldati dividono il loro roast-beef con i profughi che scortano.

Ingredienti
bulletUn chilo di roast-beef
bulletSale
bulletPepe
bulletOlio
Preparazione
Legare la carne con uno spago sottile, ungere una teglia rettangolare e metterci la carne, rigirarla bene perché si unga da tutte le parti e cuocerla in forno caldissimo (250°) per una ventina di minuti rigirandola spesso facendo attenzione a non far abbassare il calore del forno. A questo punto salarla e peparla uniformemente e rimetterla in forno per cinque minuti: dovrà rimanere ben dorata all'esterno e leggermente al sangue internamente. Il roast-beef è ottimo sia caldo che freddo.

Il Vino 
consigliato con questa ricetta


2002 - Santa Cristina

Antinori

La prima annata di Santa Cristina, il 1946, è stata introdotta dal Marchese Niccolò Antinori, padre di Piero Antinori. La vendemmia 2002 è stata una tra le più difficili degli ultimi anni, con zone in cui si è comunque riscontrato un livello qualitativo eccellente, ma anche con zone in cui i risultati non sono pienamente soddisfacenti, influenzati in maniera preponderante dall'andamento climatico.